Nautica Oram: Cranchi Yachts in Sicilia

Categorie: Barche e Yacht, Service
5 Gennaio 2024
Nautica Oram: Cranchi Yachts in Sicilia

Quattro generazioni e una storia nel mondo nautico indissolubilmente legata a Cranchi. Dal cuore di Catania Nautica Oram rappresenta il cantiere di Piantedo da oltre sessant’anni ed è una partnership destinata a durare ancora a lungo.


“La cultura del servizio la nostra famiglia l’ha sempre avuta nel suo DNA”. Basterebbero queste poche parole di Carmelo Testa a definire lo spirito che anima Nautica Oram.

Carmelo Testa è la terza generazione di una dinastia che, nel cuore di Catania, ha saputo sviluppare un’attività che con lui e la sorella Nancy ha trovato nel mondo nautico, e nel segno di Cranchi Yachts, la sua consacrazione.

Nautica Oram: dalle Ferrari a Cranchi Yachts

“Già mio nonno, che si chiamava Carmelo come me, agli albori del secolo scorso garantiva una sorta di servizio nautico - racconta Carmelo Testa -. Era pescatore, ma allora le barche da diporto erano un lusso per pochi, non c’erano pontili ed erano all’ancora in baia. Quindi ci voleva qualcuno che portasse i proprietari e i loro facoltosi amici da terra alla barca e per mio nonno era in partica una seconda attività. Però a dare vita a quella che oggi è Nautica Oram è stato mio padre Turi che, all’inizio degli anni Sessanta, l’ha fondata e l’ha chiamata con l’acronimo di Officina Riparazioni Auto Motonautiche. Allora la nautica da diporto era ancora per pochi, come del resto pochi erano i possessori di Ferrari e Maserati alle quali mio padre garantiva l’assistenza”.

Fu proprio a metà degli anni Sessanta che Turi Testa ‘salì’ al Salone Nautico, che allora si teneva ancora a Milano, e lì incontrò Anacleto Cranchi per stringere un accordo che è arrivato fino ai giorni nostri. Allora il cantiere era ancora a Brienno, ma già le barche Cranchi si erano fatte una solida fama e l’intraprendente Turi le aveva individuate come ideali per rispondere alle richieste della sua esclusiva clientela catanese.

La cultura del servizio

Gli anni Settanta segnano quindi il consolidamento del settore nautico, sia legato al progressivo allargamento della base di utenti, sia a importati accordi che, oltre a Cranchi, legano Nautica Oram ad altri importanti brand, su tutti Volvo Penta, oggi fornitore esclusivo delle motorizzazioni degli yacht Cranchi.

“Qui non siamo nel ricco Nord Italia - spiega Carmelo Testa -, chi si può permettere una barca è ancora un ristretto numero di persone, ma nonostante questo la qualità della nostra offerta e la professionalità del servizio che siamo in grado di garantire ci hanno permesso di crescere negli anni e di garantire oggi una copertura su tutto il territorio dell’isola. Del resto la Sicilia è un posto bellissimo e quindi d’estate i tanti diportisti che navigano fino qui possono contare sul nostro servizio. Perché, lo dico sempre, saper consigliare i clienti sulla barca migliore per le loro esigenze è importante, ma garantire loro un servizio post-vendita efficiente e tempestivo è ancora più strategico per la nostra attività, il vero segreto per fidelizzare il cliente”.

Show Room Nautica Oram.

“Tornando alla tipologia dei nostri clienti e alle loro preferenze - prosegue Carmelo Testa -, il gap con il Nord è evidente anche sulle misure preferite dai nostri armatori che raramente salgono oltre i 45’. Fortunatamente su quelle dimensioni, dagli E26 e Z35 al A46 Luxury Tender, con i modelli Cranchi possiamo proporre delle barche eccellenti”.

Ingresso Nautica Oram.

Parlando di servizi, la struttura di Nautica Oram offre nella sua sede nel Porticciolo di Ognina, nel cuore di Catania, 45 posti barca a cui se ne aggiungono altri 90 gestiti nel porto di Catania, un po’ più in periferia. Sempre a Ognina si trovano anche gli uffici commerciali e lo showroom. 

La famiglia Testa di Nautica Oram.
La famiglia Testa di Nautica Oram.

Nautica Oram: i contatti

Abbiamo accennato alle quattro generazioni, infatti a fianco di Carmelo e Nancy Testa, figli di Turi, lavorano in Nautica Oram anche i rispettivi consorti Antonella Di Mauro, responsabile amministrativa e Vincenzo Testa (omonimo ma non parente, ndr) che segue tutti i servizi post-vendita.

Ma in azienda è già operativa anche la quarta generazione: Federica Testa, figlia di Carmelo è ingegnere gestionale, mentre Danilo Testa, figlio di Nancy, è dottore in economia. Una bella e affiatata squadra familiare e una garanzia per tutti gli armatori Cranchi che si trovano a navigare da quelle parti.


Leggi qui l’intervista a Paola Cranchi sui progetti futuri di Cranchi Yachts


Clicca ed entra nel sito ufficiale di Nautica Oram


Condividilo a un amico

La redazione di BoatMag

Claudio Russo e Alberto Mondinelli, i fondatori di BoatMag, due giornalisti con una lunga esperienza di lavoro nelle principali testate di nautica.
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

magnifiercrossmenu