Karelpiù RG87 alla caccia del mondiale Class V1

Karelpiù RG87 sarà al via delle prime due prove della stagione affiancate alla Venezia-Montecarlo: il primo luglio la Venezia-Rimini e il 9 la Salerno-Formia. Ma poi ci ripensa e la sua stagione inizia da Salerno.

Ultimora. Rinviato alla prossima settimana l’inizio del mondiale per il team Karelpiù RG87. L’equipaggio partenopeo non ha preso parte alla prima tappa del circuito, la Venezia-Rimini per un imprevisto prima del via della gara. Nulla è compromesso, perché all’arrivo è giunto sono il team belga Bernico, lasciando quindi la classifica invariata per tutti gli altri concorrenti. “L’arrivo di un solo equipaggio ha lasciato la classifica apertissima. Ci prepareremo per ripartire da Salerno e provare a recuperare sul team belga”.

Il Mondiale Class V1 di motonautica si affianca, per le prime due prove, alla storica Venezia-Montecarlo portando gli scafi a competere in due tappe della gara motonautica d’altura. La barca partenopea Karelpiù RG87 sarà al via della prima prova mercoledì primo luglio a Venezia e poi il 9 luglio per la Salerno-Formia. Confermato il team, con Giuseppe e Rosario Schiano e Federico Montanari che si alterneranno al timone, mentre Antonio Schiano sarà alle manette: Giuseppe e Rosario sono i figli di Antonio Schiano, pilota dalla lunga esperienza che quest’anno correrà per i colori del Circolo Canottieri Napoli.

Il programma

La prima gara del Mondiale Class V1 è in programma mercoledì 1 luglio con partenza alle 11 da Venezia e arrivo previsto dalle 11.45 in poi a Rimini. Sarà la prima volta che gli scafi della Class V1 disputeranno delle gare di altura e non su circuito, un’esperienza nuova che assicurerà spettacolo ai tanti appassionati che seguiranno le prove. La seconda gara del 9 luglio vedrà gli scafi andare da Salerno a Formia, attraversando l’intero golfo di Napoli: probabile l’esordio ufficiale in gara al timone per Rosario Schiano, appena ventenne, al fianco del padre Antonio.

“Abbiamo lavorato in questi sei mesi con grande attenzione ai particolari – spiega Antonio Schiano -. Il nostro obiettivo era di migliorare ulteriormente le prestazioni della barca e, anche grazie al lavoro dell’Hi-Performance Italia, siamo riusciti nel nostro intento, apportando anche delle modifiche alla struttura del cockpit per essere in regola con le nuove normative internazionali di sicurezza. Siamo pronti per quest’avventura, anche se c’è ancora da lavorare per affinare ulteriormente assetto, motori e quant’altro ci servirà per ottenere il massimo in gara. I primi test ci hanno soddisfatto, speriamo di confermare queste sensazioni già mercoledì a Venezia”.

Il Mondiale Class V1, dopo la Venezia-Rimini e la Salerno-Formia, proseguirà con la tappa di Terracina (16-18 ottobre) e si concluderà con tre prove ad Abu Dhabi dal 9 al 13 novembre.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.