Ranieri International Cayman 28 Sport Touring, classe e personalità

Il nuovo Ranieri International Cayman 28 Sport Touring ripropone su una misura importante tutta la qualità e la cura del particolare che ha caratterizzato la gamma Cayman fin dal primo modello.

Guardo ilCayman 28 Sport Touring e penso che non capita spesso di vedere un cantiere, conosciuto e apprezzato per i suoi scafi rigidi, mettere in produzione nel breve volgere di poco più di un anno una gamma di sei gommoni (una decina se consideriamo le diverse versioni) e centrare subito l’obiettivo. Ranieri International l’ho fatto creandosi immediatamente uno spazio importante in un settore dove la concorrenza non manca certo.

Ranieri-Cayman-28-Sport-Touring_13

I perché del Ranieri Cayman 28 Sport Touring

I motivi di questo successo, che certamente i nuovi Cayman 26 e 31, insieme al Cayman 28 Sport Touring, si apprestano a bissare, non è neppure difficile individuarli: basta un’occhiata anche distratta a questo modello per capirli al volo. Un design che nella semplicità di un gommone riesce a trasmettere subito personalità e classe, una cura del particolare attenta e quasi maniacale e doti marine che avrò modi di illustrare durante il test. C’è bisogno di aggiungere altro?

Ranieri-Cayman-28-Sport-Touring_6

Già descritto (e apprezzato) nella prova del Cayman 31, il Ranieri International Cayman 28 Sport Touring ripropone il medesimo layout su una misura più contenuta di un metro, c’è quindi un po’ di spazio in meno (per esempio il prendisole poppiero nella sua massima estensione è addossato al mobile bar), ma in generale tutto è riproposto tale e quale. Si risparmiano anche un’ottantina di chili e per la motorizzazione qui si opta per i due nuovi Suzuki DF200AP, più appropriati su questa misura degli esuberanti Mercury Verado 300 che erano montati sul Cayman 31.

Ranieri-Cayman-28-Sport-Touring_10

Generosi i due prendisole che misurano 2,00 m di larghezza per 1,63 m di profondità quello di poppa e 2,10 m di larghezza per 2,26 di profondità quello di prua. Dimensioni nella loro massima estensione, perché quello prodiero può trasformare la prolunga in un tavolino per diventare un’accogliente dinette, sfruttando anche la seduta fronte marcia ricavata sulla consolle. Lo stesso si può fare con quello di poppa, dove la prolunga (di dimensioni decisamente maggiori) lascia spazio al tavolino una volta che è riposta nel grande gavone di poppa (quello dei serbatoi e delle batterie); resta da aggiungere che lo schienale reclinabile del divanetto poppiero contribuisce ad ampliare la zona solarium con un’operazione davvero veloce. Ma, piccolo appunto, con il tendalino riposto non si riesce ad abbatterlo completamente, in compenso la struttura del bimini, spesso bruttissima, qui sparisce completamente. Nota di merito anche alle imbottiture a poppa sui lati e ai tientibene ricoperti di pelle (per non parlare delle bitte personalizzate), così come al musone di prua che incorpora una pratica scaletta per la risalita dal bagno; l’ancora invece non ingombra per nulla e si trova sotto i tubolari in carena.

Ranieri-Cayman-28-Sport-Touring_7

Già detto delle due dinette, mi dedico alla plancia: bella nel design e molto ben protetta dal parabrezza avvolgente che a sua volta è difeso dal tientibene, sempre utile per le navigazioni più movimentate. La strumentazione Suzuki digitale ha il cattivo vezzo di riproporre il look degli strumenti analogici, con il risultato di essere abbastanza illeggibile con il riverbero della sole, ampio invece lo spazio per il gps. Ben dimensionato anche il tambucio per l’accesso alla cabinetta, ben arredata e con il wc a scomparsa: la privacy è garantita.
Ancora una nota positiva per i gavoni, non solo ampi e generosi nelle dimensioni, ma anche con la controstampata interna così da irrigidire tutta la struttura della carena e offrire dei vani lucidi anche all’interno, sempre utile per semplificare la loro pulizia.

Ranieri-Cayman-28-Sport-Touring_15

Il test

Il test del Ranieri International Cayman 28 Sport Touring si è svolto su due giornate per problemi al software dei consumi nella prima sessione a cui si riferiscono invece le rilevazioni velocistiche (e i decibel, fermo restando che su una barca aperta incide di più il rumore di mare e vento che non quello del motore). Il mare era mosso il primo giorno e più calmo nel secondo, mentre a bordo eravamo in due e poi in tre persone.

Ranieri-Cayman-28-Sport-Touring_1

Certamente le sensazioni migliori le ho avuto durante la prima giornata: con il mare montato dal vento e quindi in una situazione più impegnativa, il Cayman 28 Sport Touring ha confermato tutte le eccellenti doti nautiche che il resto dei modelli avevano già esibito in precedenti test. Significativo che abbiamo raggiunto i 45 nodi di velocità di punta sfruttando un tratto di mare più ridossato, prestazione sostanzialmente identica a quella del giorno seguente (44,7 nodi con il 50% di trim). La planata minima è stata fissata in 2100 giri a 8 nodi con un consumo di circa 16 l/h per i due motori che erano dotati di una coppia di eliche a tre pale da 21”. Ottima l’accelerazione con la planata raggiunta in 3,8 secondi e i 30 nodi di velocità in 8,7 secondi. Ma è tutto il Cayman 28 Sport Touring a convincere per la navigazione sempre sicura anche quando si eccede con il trim e il mare non è propriamente amico. Anzi, è proprio in queste condizioni che si esalta maggiormente dando una sensazione di grande sicurezza e controllo. Non c’è che dire, anche con questo Cayman Ranieri International ha fatto centro.

Caratteristiche tecniche

  • Lunghezza ………………… m 8,50
  • Larghezza ………………… m 3,35
  • Dislocamento ……………… kg 800
  • Diametro tubolari ……… m 0,65
  • Compartimenti …………… 6
  • Motorizzazione max …… cv 2×250
  • Motorizzazione min …… cv 250
  • Serbatoio carburante … l 450
  • Serbatoio acqua ………… l 135
  • Categoria omologazione … B

Prestazioni

  • 1000 giri ……………… 5,3 nodi …………… 5,6 l/h* ………… 68 db
  • 1500 giri ……………… 6,6 nodi …………… 13 l/h* ………… 69 db
  • 2000 giri ……………… 7,2 nodi …………… 16 l/h* ………… 70 db
  • 2500 giri ……………… 9,2 nodi …………… 22 l/h* ………… 75 db
  • 3000 giri ……………… 13 nodi …………… 27 l/h* ………… 80 db
  • 3500 giri ……………… 21 nodi …………… 40 l/h* ………… 81 db
  • 4000 giri ……………… 28 nodi …………… 52 l/h* ………… 82 db
  • 4500 giri ……………… 32 nodi …………… 74 l/h* ………… 83 db
  • 5000 giri ……………… 35 nodi …………… 88 l/h* ………… 84 db
  • 5500 giri ……………… 42 nodi …………… 124 l/h* ……… 86 db
  • 6000 giri ……………… 45 nodi …………… 132 l/h* ……… 88 db

Condizioni della prova
Mare mosso, temperatura 30°C, carena pulita, carburante 250 l, acqua 100 l, equipaggio 2 persone (*3 persone a bordo)

Prezzo

Ranieri International Cayman 28 Sport Touring ……………… 60.000 euro, Iva esclusa

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.