Saver 750 WA pronta per Düsseldorf

Il Saver 750 WA sarà presentato al Boot di Düsseldorf in anteprima europea a fine gennaio 2016.

Per il Saver 750 WA, il cantiere siciliano sta sviluppando un nuovo layout che potrebbe dettare le linee guida per lo sviluppo di parte, se non addirittura di tutta, la sua produzione futura.

Saver-750-Wa_2

La nuova Saver 750 WA

Il nuovo Saver 750 WA, che giorno dopo giorno sta prendendo forma nel cantiere di Piraino, in provincia di Messina, non è solo un semplice nuovo modello: infatti, si è voluto rivedere anche il layout che da anni contraddistingue i modelli Saver, conferendo allo scafo linee più morbide e moderne che potrebbero rappresentare il punto di partenza per un nuovo stile, che nei prossimi anni verrà esteso a gran parte dei modelli della gamma.

Il Saver 750 WA è un’imbarcazione che, come lascia intendere la sigla, entra a far parte della serie “Walk Around” che attualmente annovera già cinque modelli: 560 WA, 615 WA, 655 WA, 720 WA e 300 WA. Il cantiere non ha ancora chiarito se la new entry andrà a sostituire qualcuna di queste imbarcazioni o se andrà semplicemente ad aggiungersi alla sua ricca offerta, ma ciò che è certo è che il suo rendering, presentato in anteprima anche al Salone Internazionale di Genova 2015, sta già riscuotendo molto interesse. Ecco perché c’è attesa per la presentazione della barca finita fissata in anteprima europea al prossimo Boot di Düsseldorf che si terrà dal 26 al 31 gennaio 2016.

Saver-750-WA_1

Già dai primi rendering del Saver 750 WA che pubblichiamo, si può apprezzare la forma sinuosa delle murate che scendono dolcemente verso poppa, il divano poppiero in pozzetto che sarà finito con sellerie di qualità e l’angolo cottura sotto la seduta di pilotaggio biposto, ideale per rendere la vita di bordo più piacevole. Il tambuccio scorrevole in acrilato a sinistra della consolle di guida garantisce l’accesso alla cabina, dove è ricavata una dinette trasformabile in letto per due persone e un locale toilette separato con wc marino.

Come per il resto della produzione Saver, le murate potranno essere bianche o arricchite da fascioni di vari colori per rendere unico e personalizzato ogni scafo. Ricco anche il panorama di dotazioni di serie, ma altrettanto fornito quello degli optional che consentono di completare lo scafo a seconda dei propri gusti. La motorizzazione sarà esclusivamente fuoribordo con una soluzione singola o doppia fino alla potenza massima di 350 cavalli.

Su BoatMag sono state pubblicati i test del Saver 22 Open e del Saver Riviera 24.

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.