Appuntamento al Boot 2016 per Arcadia Sherpa

Sarà al Boot di Düsseldorf il debutto del nuovo Arcadia Sherpa, estensione della gamma vetroresina di Arcadia Yachts.

Arcadia Sherpa (presentato in anteprima da BoatMag)farà il suo debutto ufficiale al Düsseldorf Boot 2016, con la versione Open deck e layout interno a due cabine: il varo di questa prima unità è in programma il 15 dicembre. La laminazione è iniziata nel mese di agosto e si è conclusa alla fine di settembre; all’inizio di ottobre lo scafo è stato spostato dal dipartimento vetroresina a quello dell’allestimento. Arcadia Sherpa inizierà a navigare verso Genova subito dopo il varo e verrà poi caricata su una nave per Rotterdam, quindi sperimenterà la navigazione sul Reno per essere poi collocata nel padiglione 6 al Boot 2016 per la presentazione ufficiale a clienti, broker e media internazionali.

Arcadia-Sherpa

Il “chi è” di Arcadia Sherpa

Arcadia Sherpa è uno yacht di 16,80 m per una larghezza di 5,50 m; nella sua progettazione uno degli obiettivi principali è stata la flessibilità: infatti, il cantiere propone una serie di configurazioni a seconda dell’utilizzo con versioni a una, due o tre cabine.
In quella a una cabina Arcadia Sherpa si presenta con una suite armatore di grandi dimensioni, comprendente una zona lounge modulabile grazie a pannelli scorrevoli che ne permettono la separazione in differenti aree, mentre il bagno è a tutto baglio.

ARCADIA-SHERPA-Owner-Cabin-from-Bathroom's-Entrance-HD
La versione a due cabine, oltre alla suite armatore di grandi dimensioni sempre con bagno a tutto baglio, offre una seconda cabina con un’altezza di due metri e un pratico bagno dotato di doccia separata.
La versione a tre cabine prevede la cabina matrimoniale dell’armatore a prua, dotata di ampio bagno e doccia separata, mentre le due cabine per gli ospiti dispongono di un bagno in comune accessibile dal disimpegno. È prevista anche una cabina per l’eventuale equipaggio.

ARCADIA-SHERPA-Owner-Bathroom-for-1-or-2-cabins-version-HD-2

Arcadia Sherpa presenta un nuovo concetto di fly “easy to close”, trasformabile in piattaforma chiusa, completamente protetta dalle finestre laterali che possono essere sollevate elettricamente fino a incontrare l’hardtop. L’intera area del ponte superiore, dotata di aria condizionata, risulta così molto più flessibile e utilizzabile con qualsiasi condizione atmosferica.
Due le opzioni per le sovrastrutture: Open deck e Salon deck, rispettivamente per la navigazione prevalentemente diurna e per le lunghe percorrenze. Infatti, Arcadia Sherpa può essere utilizzato sia per la crociera diurna sia per lunghe navigazioni grazie alle elevate prestazioni dello scafo semiplanante NPL che offre consumi notevolmente ridotti.

ARCADIA-SHERPA_TC

Lo scafo NPL è una carena specifica che prende nome dal National Physical Laboratory of England dove sono stati condotti i test per determinare il miglior rapporto tra lunghezza e larghezza in termini di efficienza idrodinamica. Questo scafo avanzato, unitamente alle sovrastrutture leggere, consente prestazioni molto soddisfacenti con motori di bassa potenza: con una coppia di Volvo Penta IPS 600 raggiunge una velocità massima di circa 25 nodi e una di crociera di 20 nodi, con un consumo di circa 97 l/h che a 12 nodi in dislocamento diminuiscono a circa 43 l/h. La navigazione economica è favorita anche dal basso utilizzo del generatore, grazie all’energia elettrica (3,5 kW) generata dai pannelli solari che coprono quasi l’intera sovrastruttura.

ARCADIA-SHERPA-deck-1

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.