Ucina e Nautica Italiana a confronto sul terreno delle fiere

Associazione che vai, fiera che trovi. Ad aprile sono previsti due eventi espositivi, il tradizionale Seatec, che da quest’anno si è legato a Nautica Italiana, e lo Yachting in Venice, una fiera completamente nuova organizzato da Ucina Confindustria Nautica.

Anno nuovo, fiere nuove. In Europa, il 2016 inizia con il London Boat Show (dall’8 al 17 gennaio), poi c’è l’importantissimo Boot di Düsseldorf (dal 23 al 31 gennaio) e poi si vola oltreoceano per il Miami Boat Show (dall’11 al 15 febbraio). A seguire c’è il Dubai International Boat Show (dall’1 al 5 marzo) e poi ad aprile c’è l’Italia con due novità che, in ordine cronologico, sono il Seatec di Carrara (dal 6 all’8 aprile), la cui nuova notizia è che ha stretto un accordo di collaborazione operativa con Nautica Italiana, mentre la seconda è una novità ben più importante, ovvero un nuovo e articolato evento organizzato da Ucina Confindustria Nautica, lo Yachting in Venice in programma dal 21 al 25 aprile, che più che una normale fiera, sarà un percorso che mescolerà la nautica con le icone della città di Venezia nell’intento di creare un boat show di vera suggestione. Ma andiamo con ordine.

Il Seatec di Carrara, opportunità B2B

Seatec

Il salone della tecnologia, della componentistica, del design e della subfornitura applicate alla nautica da diporto (così è definito il Seatec dagli organizzatori) si tiene ogni anno a Carrara e la prossima sarà la quattordicesima edizione. Vista la grande partecipazione dei produttori di accessori nella rosa degli aderenti a Nautica Italiana, l’associazione nata l’anno scorso in parallelo a Ucina Confindustria Nautica non poteva che vedere come naturale sviluppo un accordo con questa fiera di settore.
Obiettivo del nuovo sodalizio è supportare la partecipazione e la visita a Seatec dei brand associati a Nautica Italiana, oltre che ideare progetti e iniziative congiunte per lo sviluppo del comparto, che favoriscano gli incontri fra operatori del settore. Uno sviluppo, quindi, concentrato più nell’ambito del business to business, tuttavia sarebbe interessante ideare iniziative d’interesse mirate anche all’utenza, per incentivarla a visitare il Seatec, con la valenza per la fiera di poter ampliare l’afflusso dei visitatori e per questi, a loro volta, di avere degli elementi di convenienza in più per andare a Carrara e scegliere i propri accessori avendo sottomano in un unico contesto una vasta offerta di accessori e servizi.

La quattordicesima edizione del Seatec rientra nel piano strategico “Nautica 365” in qualità di manifestazione tecnica e si terrà a CarraraFiere dal 6 all’8 aprile 2016

Yachting in Venice, un Salone nella città

Di tutt’altra pasta è invece lo Yachting in Venice, in programma dal 21 al 25 aprile. L’iniziativa nasce da una nuova collaborazione tra Expo Venice e I Saloni Nautici, la società controllata da Ucina Confindustria Nautica.
È una nuova formula di boat show, che non si tiene in una struttura fieristica circoscritta, ma vede coinvolta gran parte della città di Venezia con i suoi palazzi e le sue icone, in un percorso che dal modernissimo Pala Expo Venice, il nuovo spazio polifunzionale di Venezia sede di fiere, mostre, congressi ed eventi di vario genere, arriverà, passando per altre tappe espositive, allo storico Arsenale, un’imponente struttura legato al mare da secoli come vera industria dove fu costruita la flotta che assicurava a Venezia il dominio militare e commerciale.

Yachting in Venice Pianta
Il Pala Expo Venice, disegnato da Michele de Lucchi per Expo Venice, sarà dunque la porta d’ingresso per chi arriva da terra e da lì partiranno le connessioni lagunari con le altre sedi espositive, come il canale Brentella, accanto al Pala Expo, dove ci sarà il WaterPark dedicato ai piccoli natanti, che saranno tutti disponibili per prove.

Gli yacht più grandi saranno invece ormeggiati alle banchine dell’Arsenale con una parte espositiva a terra nelle grandi Tese.

Altri punti d’attrazione (su cui Ucina sta ancora lavorando) saranno la Darsena Sant’Elena, la banchina Adriatica di Venice Yacht Pier, le isole della Certosa con il Marina Vento di Venezia e quella di San Giorgio presso la Fondazione Cini e la Compagnia della Vela.

Ma le connessioni non saranno solo via acqua, ma anche pedonali. Ucina ha infatti raggiunto un accordo di collaborazione con la Facoltà di Architettura IUAV per mettere a punto un percorso pedonale urbano.

Yachting Venice è alla sua prima edizione e rientra nel nuovo piano strategico varato da Ucina con la nuova presidenza di Carla Demaria, che vede nell’organizzazione di più eventi fieristici la possibilità di aumento di business per gli associati Ucina andando a intercettare quanta più utenza possibile.

Questa kermesse, dunque, si presenta come evento complementare a quello storico di Genova, a cui si dovrebbe aggiungere, come annunciato a ottobre da Ucina, anche un salone dell’usato previsto sempre nel periodo primaverile.

Le ambizioni per questo evento veneziano sono grandi ed espresse sia dal presidente Ucina sia dal presidente della società I Saloni Nautici, Anton Francesco Albertoni, che vedono in Venezia un’ottima opportunità per dare grande suggestione ai visitatori contestualizzando il fascino della nautica con l’arte, la cultura, l’accoglienza e l’emotività dell’atmosfera della città lagunare, famosa in tutto il mondo.

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.