Quicksilver Active 755 Open, pensare in grande

Con questo nuovo Quicksilver Active 755 Open la formula del tutto aperto si sviluppa su misure più importanti con interessanti risultati.

Chissà perché il concetto di barca aperta è abbinato a misure contenute, invece il Quicksilver Active 755 Open dimostra come anche su dimensioni più importanti si possa dare vita a un modello abitabile, comodo e con quel pizzico di spazio sotto coperta che ne ampliamo le possibilità di utilizzo. Se però si vogliono valutare altre alternative offerte dal cantiere Quicksilver si può vedere la presentazione del “quasi” gemello 755 Sundeck pubblicata su BoatMag

Quicksilver-755-Active-Open_3

Quicksilver Active 755 Open, tutto all’aria aperta

Sono comunque gli spazi aperti i grandi protagonisti sul Quicksilver Active 755 Open che riesce a dividere gli ambienti in maniera razionale, senza creare doppioni (come per esempio un doppio solarium), ma garantendo il giusto dimensionamento a ogni zona, in particolare a quella prodiera che appare come la meglio attrezzata.

Con la plancia addossata a dritta, l’unico passavanti è ben dimensionato e protetto dall’alta murata. Nessun problema quindi per raggiungere la prua del Quicksilver Active 755 Open dove è offerto un doppio allestimento, con dinette o solarium, a seconda di come si intenda predisporre l’elemento centrale che diventa tavolo o supporto per la cuscineria. Il passaggio alle due soluzioni è rapido, ma si può anche optare per il solo divanetto a U che, soprattutto in navigazione, risulta ben protetto, caratteristica apprezzabile anche per il solarium; e se poi il sole diventa troppo assillante, è previsto anche un tendalino a protezione dell’intera area. Completa la dotazione il gavone dell’ancora a prua estrema, ben incassato per lasciare spazio a un piccolo piano, ideale per gli imbarchi di prua.

Quicksilver-755-Active-Open_6

La consolle del Quicksilver Active 755 Open è dimensionata il giusto per dare spazio a una seduta fronte marcia e, al suo interno a una piccola cabina, ideale per il wc chimico, ma anche per accogliere una cuccetta trasversale di fortuna. Molto curato il design della plancia, di colore differente rispetto allo scafo e ben protetta dal parabrezza, con spazio a disposizione per tutti le strumentazioni che l’armatore vorrà montare. Per il driver una semplice seduta che consente la guida in piedi e seduti, ma soprattutto incorpora sul retro della sua struttura l’angolo cottura con spazio per lavello, grill e frigorifero.

Siamo a poppa, dove il divanetto a L propone una sorta di chaise longue a dritta e un passaggio verso le plancette poppiere che il pozzetto dei fuoribordo lascia comunque ben dimensionate. E proprio sull’ampia scelta di motori che il package con Mercury propone conviene soffermarsi.

Quicksilver-755-Active-Open_5

Quale fuoribordo?

Aspirato e sovralimentato? L’offerta Mercury copre entrambe le soluzioni, tutte rigorosamente a quattro tempi e tutte offerte in package con il Quicksilver Active 755 Open. Si parte dal top della gamma Four Stroke, il Mercury F150 EFI aspirato, il 3 litri a quattro cilindri campione di robustezza e antesignano del nuovo corso progettuale della casa americana. Segue poi tutta la serie dei sovralimentati Verado dagli F175 e F200 su monoblocco a quattro cilindri di 1732 cc, ai sei cilindri di 2598 cc sviluppati nelle potenze da 255 a 300 cv. Rinviamo quindi all’analisi del test condotto dalla casa le considerazioni sulla scelta.

Quicksilver-755-Active-Open_1

Il test, un Quicksilver Active 755 Open per quattro Mercury

Per semplicità concentriamo la nostra attenzione su quattro dei sei fuoribordo proposti in package con il Quicksilver Active 755 Open, ma con un range completo di potenze: dall’aspirato da 150 cv ai sovralimentati Verado da 200 cv, 250 cv e 300 cv, un po’ meno di 10 mila euro (Iva compresa) la differenza di prezzo tra i due estremi.
Un occhio anche alle eliche, tutte Enertia Eco a tre pale: da 14” per l’F150, da 15” per il Verado 200 e Verado 250 e da 16” per il Verado 300.

I test effettuati dal cantiere evidenziano una differenza di circa 10 nodi tra la motorizzazione minima e quella massima, con una sostanziale parità di dislocamento che, nonostante la differenza dei motori, varia in un range di un centinaio di chili, tra i 2300 kg e i 2400 kg, quindi con circa 400 kg tra equipaggio, dotazioni e liquidi. Una situazione simile a una normale navigazione, anche se non si deve dimenticare che la portata di 8 persone del Quicksilver Active 755 Open potrebbe portare a superare frequentemente questo valore.

Entrano così in scena altre variabili che solo il futuro proprietario può sciogliere. Se l’obiettivo è la crociera diurna senza particolari esigenze velocistiche (con un occhio anche al portafoglio e quindi ai consumi) certamente l’F150 EFI diventa la prima scelta. Se invece si immaginano compagnie numerose, magari con l’aggiunta di una buona dotazione di attrezzature sportive, per esempio bombole per sub, con l’esigenza di rapidi spostamenti per raggiungere le aree di immersione, allora un’iniezione di cavalli (e di nodi) è necessaria e quindi tutta l’offerta Verado è lì pronta a soddisfare ogni necessità. Sula bontà della carena e sulla qualità della costruzione la tradizione Quicksilver è una garanzia.

Quicksilver-755-Active-Open_4

I numeri del Quicksilver Activ 755 Open

  • Lunghezza ft ……………………… m 7,23
  • Lunghezza scafo …………………… m 6,95
  • Larghezza ………………………… m 2,55
  • Dislocamento ……………………… kg 1389
  • Motorizzazione max ……………… cv 300
  • Serbatoio carburante ……………… l 280
  • Serbatoio acqua …………………… l 80
  • Portata persone …………………… 8
  • Categoria CE ……………………… C

Prestazioni con Mercury F150 EFI

  • 1000 giri ……………… 4,3 nodi …………… 3,2 l/h
  • 1500 giri ……………… 5,6 nodi …………… 5,2 l/h
  • 2000 giri ……………… 7,3 nodi …………… 8,1 l/h
  • 2500 giri ……………… 8,9 nodi …………… 12 l/h
  • 3000 giri ……………… 12 nodi …………… 14 l/h
  • 3500 giri ……………… 15 nodi …………… 18 l/h
  • 4000 giri ……………… 19 nodi …………… 25 l/h
  • 4500 giri ……………… 23 nodi …………… 31 l/h
  • 5000 giri ……………… 27 nodi …………… 41 l/h
  • 5500 giri ……………… 31 nodi …………… 50 l/h
  • 5800 giri ……………… 32,5 nodi ………… 53 l/h

Prestazioni con Mercury F200 Verado

  • 1000 giri ……………… 3,3 nodi …………… 2,3 l/h
  • 1500 giri ……………… 5,2 nodi …………… 3,8 l/h
  • 2000 giri ……………… 6,6 nodi …………… 5,7 l/h
  • 2500 giri ……………… 7,6 nodi …………… 9,1 l/h
  • 3000 giri ……………… 9,7 nodi …………… 13 l/h
  • 3500 giri ……………… 13 nodi …………… 18 l/h
  • 4000 giri ……………… 18 nodi …………… 22 l/h
  • 4500 giri ……………… 22 nodi …………… 29 l/h
  • 5000 giri ……………… 26 nodi …………… 33 l/h
  • 5500 giri ……………… 30 nodi …………… 46 l/h
  • 6000 giri ……………… 33 nodi …………… 59 l/h
  • 6420 giri ……………… 35,8 nodi ………… 72 l/h

Prestazioni con Mercury F250 Verado

  • 1000 giri ……………… 3,9 nodi …………… 3,8 l/h
  • 1500 giri ……………… 5,6 nodi …………… 5,7 l/h
  • 2000 giri ……………… 6,9 nodi …………… 9,1 l/h
  • 2500 giri ……………… 8,3 nodi …………… 14 l/h
  • 3000 giri ……………… 12 nodi …………… 20 l/h
  • 3500 giri ……………… 16 nodi …………… 26 l/h
  • 4000 giri ……………… 22 nodi …………… 33 l/h
  • 4500 giri ……………… 26 nodi …………… 41 l/h
  • 5000 giri ……………… 30 nodi …………… 50 l/h
  • 5500 giri ……………… 34 nodi …………… 63 l/h
  • 6000 giri ……………… 37 nodi …………… 81 l/h
  • 6410 giri ……………… 40,6 nodi ………… 98 l/h

Prestazioni con Mercury F300 Verado

  • 1000 giri ……………… 4,1 nodi …………… 3,8 l/h
  • 1500 giri ……………… 5,7 nodi …………… 6,4 l/h
  • 2000 giri ……………… 7,1 nodi …………… 9,8 l/h
  • 2500 giri ……………… 8,6 nodi …………… 15 l/h
  • 3000 giri ……………… 12 nodi …………… 21 l/h
  • 3500 giri ……………… 18 nodi …………… 27 l/h
  • 4000 giri ……………… 23 nodi …………… 34 l/h
  • 4500 giri ……………… 28 nodi …………… 43 l/h
  • 5000 giri ……………… 31 nodi …………… 57 l/h
  • 5500 giri ……………… 35 nodi …………… 71 l/h
  • 6000 giri ……………… 39 nodi …………… 88 l/h
  • 6460 giri ……………… 43,3 nodi ………… 110 l/h

Prezzi (Iva inclusa)

  • Mercury F150 EFI ……………………… 36.640 euro
  • Mercury F175 Verado …………………… 39.900 euro
  • Mercury F200 Verado …………………… 40.640 euro
  • Mercury F225 Verado …………………… 41.590 euro
  • Mercury F250 Verado …………………… 43.340 euro
  • Mercury F300 Verado …………………… 45.890 euro

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.