Garmin-GHP-Compact-Reactor

Garmin GHP Compact Reactor, l’autopilota di nuova generazione

I Garmin GHP Compact Reactor sono gli autopiloti di prossima generazione progettati per imbarcazioni di piccole e medie dimensioni con timoneria idraulica.

Dopo il recente lancio del Quatix 3, lo smartwatch di nuova generazione dotato di Gps, l’azienda leader nella navigazione satellitare ritorna in un ambito specificamente nautico con gli autopiloti Garmin GHP Compact Reactor proposti in tre diverse configurazioni, con o senza GHC 20 o Shadow Drive, ideali per chi cerca un sistema modulare che si adatti a ogni necessità.

Garmin-GHP-Compact-Reactor

Garmin GHP Compact Reactor per una rotta precisa

Il nuovo autopilota Garmin GHP Compact Reactor è dotato di una bussola allo stato solido a 9 assi e di un sistema di riferimento AHRS, che riduce al minimo gli errori di deviazione e di rotta, diminuendo così il movimento del timone e il consumo energetico. Grazie a questa innovativa configurazione, garantisce un mantenimento della rotta preciso e confortevole per tutte le persone a bordo.

La nuova serie Garmin GHP Compact Reactor si può installare praticamente ovunque: la bussola infatti può essere montata senza dover rispettare nessun orientamento particolare. Grazie alla nuova tecnologia e alla forma quadrata del sensore angolare, l’installazione è molto facile. Una volta installato, l’autopilota Garmin GHP Compact Reactor consente una fase di settaggio dei parametri e di calibrazione minima, riducendo il tempo necessario a pochi minuti e permettendo così all’utente di utilizzare subito il sistema per la navigazione.

Utilizzando l’esclusiva funzione Garmin Shadow Drive, questi autopiloti consentono di disattivare il controllo automatico quando s’interviene sul timone, lasciando così l’utente libero di mantenere il controllo dell’imbarcazione nel caso la situazione richieda una manovra rapida o una procedura di emergenza. Per un sistema completo, può essere utilizzata anche la SmartPump che assicura una migliore affidabilità, un minore consumo energetico e un’installazione più semplice.

Totalmente interfacciabili tramite rete NMEA 2000, gli autopiloti Garmin GHP Compact Reactor possono essere controllati dal display dei chartplotter Garmin. È possibile così usufruire di funzionalità avanzate quali, per esempio, la nuova Auto Guidance 3.0 per il calcolo automatico della rotta migliore e una navigazione rapida, semplice e affidabile. Inoltre, tramite il controllo remoto GHC è possibile gestire tutte le funzionalità del pilota automatico direttamente dal palmo della mano.

“Grazie al successo e alle caratteristiche innovative della serie di autopiloti GHP Reactor – ha dichiarato Andrea D’Amato, Sales & Marketing manager di Garmin Italia -, abbiamo deciso di sviluppare un sistema compatto adatto alle piccole e medie imbarcazioni. Il nuovo Garmin GHP Compact Reactor racchiude in sé la tecnologia e l’affidabilità che contraddistingue da sempre i prodotti Garmin Marine”.

La nuova serie di autopiloti Garmin GHP Compact Reactor sarà disponibile da marzo a un prezzo compreso tra 1.499 e 2.199 euro, Iva inclusa.

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.