Cantieri-Canados

Nuova vita per i Cantieri Canados

Nuova proprietà per i Cantieri Canados con l’acquisizione da parte di Michel Karsenti, che promette il rilancio con una nuova gamma di prodotti.

Per i Cantieri Canados ci poteva essere modo migliore per festeggiare il 70° anniversario che cade proprio nel 2016? Proprio no, e così il cantiere simbolo di Roma è oggi proprietà di Michel Karsenti, ben deciso a riportarlo ai gloriosi fasti di una storia iniziata nel 1946 e proseguita con successo con più di 700 yacht di lunghezze superiori ai 36 metri prodotti.

Cantieri-Canados_Michel-Karsenti

Cantieri Canados e Michel Karsenti

Per i Cantieri Canados, Michel Karsenti negli ultimi anni ha venduto più di 12 imbarcazioni, incluso il brand Oceanic Yachts lanciato nel 2014 che ha iniziato la sua attività usando Canados come costruttore esterno.

La collaborazione tra Karsenti e i Cantieri Canados è di lungo periodo: “sono rimasto affascinato, visita dopo visita, nel sentire sempre la stessa magica sensazione di quanto le forti tradizioni marittime siano incorporate nel DNA dei lavoratori. Non so dire se questo è legato ai 70 anni di attività, o dal fatto che i Cantieri Canados si trovano nella regione più ricca al mondo in termini di architettura e stile come quella romana, ma posso sicuramente affermare che la stessa sensazione è condivisa da tutti i clienti che vengono qui in visita. Ho visto incredibili realizzazioni eseguite da questo team unico di artigiani”.

“Come potete immaginare – spiega Karsenti -, non abbiamo acquisito un così rappresentativo cantiere per capriccio! È stato un processo lungo e una scelta meditata. Per il momento, siamo impegnati a muovere i primi passi rinnovando e aggiornando gli impianti di produzione, oltre alle due marine che fanno parte dei Cantieri Canados. Introdurremo presto nuovi prodotti e voglio anche ricordare che il nostro obiettivo è quello di continuare a costruire “haute couture” e non inseguire numeri di produzione elevati”.

Cantieri-Canados

Cantieri Canados, nuovi brand identity e linee prodotto

I Cantieri Canados sono stati fondati nel 1946, subito dopo la seconda Guerra mondiale su una ex base militare di idrovolanti e infatti sono state la Marina Militare Italiana, la Guardia Costiera e la Capitaneria di porto italiana a commissionare le prime navi. Così, i mastri falegnami che hanno fondato Canados hanno raggiunto rapidamente una buona reputazione, con il risultato di attirare ordini da Germania, Olanda, Turchia, Hong Kong, Francia, Grecia e da un numero significativo di monarchie emergenti del Medio Oriente. Ma è a metà degli anni Cinquanta che i Cantieri Canados iniziano a concentrarsi sulla nautica da diporto e da allora più di 700 yacht Canados sono stati consegnati in tutto il mondo per clienti di tutte le nazionalità.

Oggi, un nuovo logo e una nuova identità del marchio sono stati creati come evoluzione di quello originale che è stato utilizzato fin dagli anni Settanta e, con effetto immediato, saranno introdotte tre linee di prodotto: Canados Yachts, Gladiator Yachts e Oceanic Yachts.
Canados Yachts. Una linea moderna e allo stesso tempo classica di cinque flybridge che mantiene quella eleganza senza tempo per cui tutti i Canados sono sempre stati acclamati. Ovviamente saranno tutti realizzati con interni completamente personalizzati con scafi e sovrastruttura di vetroresina disegnati dallo studio di design interno.
Gladiator Yachts. Ogni modello di questa linea di Sport Yacht sarà disponibile in versione Sport o Performance, con quelle sportive costruite in vetroresina, mentre le Performance avranno trasmissioni con eliche di superficie, scafo e sovrastruttura di Kevlar/Aramat con infusione sottovuoto e rinforzi in fibra di carbonio.
Oceanic Yachts. Tutti i modelli di questa linea di Expedition Yacht veloci si basano sull’innovativo concetto di carena “displaning” che consente una velocità di navigazione a lungo raggio con una stabilità ottimizzata e bassi consumi. Gli scafi sono di vetroresina e le sovrastrutture di Kevlar/Aramat.

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.