XCAT

XCAT Lugano, gli svedesi di Swecat Racing all’attacco di Victory

Tutto pronto per XCAT Lugano, terza gara della stagione del mondiale UIM XCAT World Series con il team Swecat Racing secondo in classifica generale.

XCAT Lugano, terza prova del mondiale UIM XCAT World Series, si correrà sabato 4 e domenica 5 giugno sulle acque dell’omonimo lago. Sorpresa in vetta alla classifica iridata, non tanto per la prima posizione detenuta dai campioni in carica, gli emiratini di Victory, quanto per la seconda piazza degli svedesi del team Swecat Racing. Erik Stark e Mikael Bengtsson sono i due piloti della barca arancione n.2, il primo al timone (driver) e il secondo alle manette (throttleman). Forti di un grande talento, un approccio professionale e uno staff di persone coeso e motivato, i due possono ambire a vincere il titolo 2016. Ma non sarà una passeggiata.

XCAT

XCAT Lugano, la parola a Swecat Racing

D. Dopo l’introduzione dei nuovi motori Mercury ROS 400 a inizio stagione, quali sono le principali modifiche che avete fatto alla barca prima di correre a Lugano?
R. Prima della prima gara abbiamo dovuto rinforzare la poppa della barca con fibra di carbonio per la maggiore potenza dei nuovi motori 400 ROS montando anche supporti più resistenti. Infine, abbiamo cercato l’equilibrio migliore dei pesi per rendere neutro l’assetto. Prima di XCAT Lugano non c’è stato però modo di fare altre modifiche perché la barca è stata spedita dagli Emirati.

D. È la vostra seconda stagione in XCAT e siete già molto competitivi. Qual è il segreto?
R. La barca è un progetto del 2008 ma naviga bene, anche se non è perfetta per i nuovi motori Mercury Verado 400R, che invece ci piacciono davvero molto. Una parte dello sforzo è dedicato ai test per scegliere le eliche giuste. Ma di base la chiave è che tutti nel team, a tutti i livelli, lavorano per migliorarsi costantemente, spinti dalla passione per le corse e per il Campionato XCAT.

XCAT_Swecat2

D. XCAT Lugano è una nuova tappa per questo campionato. Cosa vi aspettate dal campo di gara e dal pubblico?
R. Il lago dovrebbe essere piatto e la nostra barca è costruita per gare offshore con onde e mare relativamente mosso. Questo significa che dovremo cercare sempre la massima velocità. Quanto a Lugano, è un posto splendido, ci piace molto. Non vediamo l’ora di incontrare il pubblico, ci sarà un sacco di gente e anche qualche tifoso dalla Scandinavia.

D. Avete un obiettivo preciso per la stagione 2016?
R. Spingere sempre più forte, a tutti i livelli, e fare ogni cosa meglio. Poi, abbiamo un giovane collega (Sebastian Groth, 18 anni, il più giovane pilota XCAT) che fa parte del team e vogliamo insegnare anche a lui i segreti perché ci possa aiutare con i test.

XCAT_FujeiraGP_0054

XCAT Lugano vedrà al via 14 catamarani da 800 cavalli con le prove libere di venerdì 3 giugno alle 15.00. Sabato 4 in programma la Emaar Pole Position alle 10.30 e poi la spettacolare e attesa gara di accelerazione uno contro uno Dubai Duty Free Speed Cat Run, prevista per le 15.30.
Domenica 4 giugno, dopo un’ultima sessione di prove alle 11.00, l’azione culmina nel Lugano Grand Prix, dalle 15.30, che si svolgerà su 15 giri nelle acque antistanti il lungolago di Lugano.

Leggi come è andata la prima e la seconda prova del UIM XCAT World Series.
Manchette-Newsletter-BoatMag

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.