XCAT Lugano

XCAT Lugano, vince il solito Victory

XCAT Lugano decreta vincitore ancora Victory, alla terza vittoria su tre prove del UIM XCAT World Series. Male gli italiani, secondi gli australiani.

XCAT Lugano non riesce a cambiare gli scenari del UIM XCAT World Series: ancora una volta è l’equipaggio emiratino formato da Arif al Zaffein e Nadir bin Hendi a salire sul gradino più alto del podio, con una vittoria non scontata in questa terza gara del Mondiale.

XCAT Lugano

XCAT Lugano, brutto incidente nelle ultime libere

Le prove libere della mattina hanno visto un brutto incidente (con piloti illesi) che ha messo fuori gioco Swecat e Lady Spain. Gli svedesi hanno comunque preso il via, ma con problemi a un motore, mentre Lady Spain non ha potuto nemmeno presentarsi in griglia per i danni allo scafo e al motore destro. Un vero peccato per Jay Price e Joakim Kumlin che sono andati velocissimi per tutto il weekend e sarebbero partiti in seconda posizione.

XCAT Lugano

Invece Victory, nonostante il quarto tempo in pole position, ha fatto una partenza strepitosa, recuperando fino a passare in testa alla prima boa. L’acqua calma, seppure con qualche onda fastidiosa in virata, non ha permesso ai suoi diretti avversari di recuperare il gap. In particolare Gold Coast Australia che partiva in pole ha sbagliato lo start finendo quarta, mentre Abu Dhabi 5 manteneva la terza posizione.
Ottima seconda nel XCAT Lugano l‘altra barca australiana, con Brett Luhrmann e Pal Virik Nilsen. Le strategie dei long lap sono state diverse per i vari team, tanto che Gold Coast (Tom Barry-Cotter e Ross Willaton) è riuscita a sopravanzare Abu Dhabi e mantenere la seconda piazza. Fra l’entusiasmo del pubblico, con 15 mila spettatori lungo le rive del lago di Lugano venute ad assistere alla prima gara motonautica in territorio svizzero, la lotta per il terzo gradino del podio è stata fra Team Australia, Abu Dhabi e Dubai 33. Alla fine nonostante un errore in boa, con conseguente penalità (ovvero un extra long lap), Abu Dhabi di Rashid Al Tayer e Faleh Al Mansoori è riuscita a chiudere terza di misura.

Male gli equipaggi italiani, con le posizioni dalla 8 alla 10 per Fujairah Team di Serafino Barlesi e Alex Barone, Carpisa Yamamay (Alfredo Amato e Diego Testa, in giornata no con ben tre penalità accumulate) e T-Bone Station (Giovanni Carpitella e Roberto lo Piano). Costretta invece al ritiro al primo giro Six di Matteo Nicolini e Alfredo Nuzzo.

XCAT Lugano

Mentre XCAT Lugano rinnova l’appuntamento al 2017 nel weekend del 7-9 luglio come annunciato dal sindaco ticinese Marco Borradori, il Mondiale XCAT prepara una delle trasferte più lunghe dell’anno: dal 23 al 25 settembre infatti il circus segnerà un altro esordio, con la prima gara di sempre in Corea del Sud, nella capitale Seul.

Leggi come è andata la prima e la seconda prova del UIM XCAT World Series.
Manchette-Newsletter-BoatMag

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.