Four Winns Horizon 290, classe e sportività made in USA

Tornano prepotentemente in Europa, importati da Beneteau, alcuni brand statunitensi che hanno nel Four Winns Horizon 290 uno dei modelli più interessanti.

I cantieri americani si sono evoluti nello stile e nella qualità dei loro prodotti e, stranamente, questa evoluzione, è avanzata di pari passo con una loro emarginazione sul mercato europeo e su quello italiano in particolare. Certo la qualità del “made in Italy” in tutte le dimensioni e tipologie di barche ha fatto la sua parte, ma l’evoluzione dei modelli yankee forse meritava maggiore attenzione.
Bene ha fatto quindi il colosso Beneteau a scegliere di distribuire in Europa attraverso la sua rete alcuni blasonati brand a stelle e strisce, dei quali questo Four Winns Horizon 290 è sicuramente uno dei migliori rappresentanti.

Four Winns Horizon 290, occhio al dettaglio

Quello che più colpisce del Four Winns Horizon 290 è la cura di ogni dettaglio e l’elevato livello delle finiture che lo fa assimilare a una supercar più che a una barca. Certo la scelta dell’allestimento bowrider implica un uso prevalentemente diurno, ma la piccola cabina che si apre di fronte alla seduta del codriver garantisce la presenza di un wc e un luogo con un minimo di privacy per cambiarsi il costume. La prevenzione del mercato italiano nei confronti di questa tipologia di barche è un po’ scemata negli ultimi tempi, ma siamo convinti che saranno in molti a trasformare lo spazio prodiero in un solarium piuttosto che usarlo come dinette.

Del resto il grande pozzetto, con a dritta il mobile bar/grill, è la collocazione naturale per la zona pranzo, mentre per driver e codriver sono pensate due sedute, ma soprattutto due plance che richiamano nel design e nelle finiture, come già detto, esclusive supercar. Completano l’assieme la grande plancetta poppiera e il voluminoso rollbar che il design incurvato ben inserisce nell’estetica complessiva del Four Winns Horizon 290.
Per le motorizzazioni il cantiere lascia ampia scelta all’armatore: Volvo Penta o MerCruiser, mono o bimotore, da un minimo di 380 cv a un massimo di 2×380 cv.

Vai a vedere anche la presentazione del Four Winns HD 240

I numeri del Four Winns Horizon 290

  • Lunghezza ft ………………… m 9,16
  • Larghezza …………………… m 2,87
  • Dislocamento ……………… kg 3266-3856
  • Immersione ………………… m 0,64
  • Motorizzazione max ……… cv 760
  • Serbatoio carburante ……… l 492

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.