Opac al Seatec mette in mostra tutto il suo know-how

Forte di un consolidato background tecnologico coniugato con una forte tradizione artigiana, Opac è una dinamica realtà industriale attiva da oltre trent’anni nei settori nautico e automotive.

La partecipazione di Opac al recente Seatec è stata l’occasione per presentare le principali novità della sua Divisione Nautica, specializzata nella progettazione e produzione di capote, hardtop, soft top, tendalini, tavolini, sistemi di scorrimento e sistemi di apertura per imbarcazioni da diporto. Un’esposizione che ha esaltato la duplice anima dell’azienda: nautica e automotive.

Opac, perché una Lamborghini?

Proprio alla Lamborghini Huracán ST che partecipa al Campionato Italiano Gran Turismo con i piloti Ivan Benvenuti e Luca Demarchi è stato affidato il compito di ribadire questa doppia specializzazione. Opca è infatti, non solo uno dei principali sponsor della vettura, ma vanta anche una collaborazione pluriennale con la divisione “Ricerca & Sviluppo” di Automobili Lamborghini, caratterizzata dallo sviluppo di alcuni prestigiosi modelli one-off coupé e roadster, nonché di vetture come la Murcielago e la recente Centenario.

Dal settore automobilistico il passo è stato breve per arrivare alla progettazione e produzione di coperture altamente personalizzate e di capote in ambito nautico. L’industrializzazione applicata alla lavorazione di materiali come acciaio, alluminio, leghe leggere, resine, fibre di carbonio ha contribuito allo sviluppo della Divisione Nautica di Opac che da oltre 20 anni realizza ogni forma di tettuccio apribile, nonché soluzioni custom per imbarcazioni da diporto open e yacht di grandi dimensioni.


La Divisione Nautica ha seguito il progredire della tecnologia e oggi, grazie a una grande flessibilità, è in grado di dare risposte in tempo reale a ogni richiesta del mercato. Standard di qualità elevati e costanti in tutte le lavorazioni hanno agevolato il conseguimento di severe certificazioni. Le capote, sia ad azionamento manuale sia interamente automatizzate, vengono costruite con l’impiego di materiali pregiati per garantire massima precisione delle geometrie, dolcezza nell’azionamento e affidabilità nel tempo.
Nel proprio stabilimento oppure direttamente presso il committente, Opac è in grado di realizzare anche maxi strutture per grandi yacht, con archi di copertura sino a 9,70 metri di lunghezza e 6,40 metri di larghezza.

Guarda come con Opac l’hardtop diventa prendisole

Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.