Novant’anni di storia nel segno del futuro. Buon anniversario Frauscher!

La storia scrive il futuro. È questo il motto con cui la famiglia Frauscher celebra i 90 anni del suo cantiere.

Una frase che può abbracciare tanti aspetti della vita, ma che nel caso di Frauscher è la sintesi più calzante della sua storia e di quello che rappresenta oggi nel mondo nautico. Perché questo anniversario non è soltanto una semplice celebrazione privata di un cantiere che ha raggiunto un importante traguardo storico, ma è anche un avvenimento che mette in luce la buona stella dell’evoluzione di un tipo di barca che, senza l’intuizione di Frauscher, sarebbe rimasto relegato all’epoca dei primi del Novecento e che oggi si sarebbe conosciuto solo attraverso i libri di storia nautica.

Il cantiere austriaco è infatti riuscito a portare e ad adattare ai giorni nostri i Gentleman Racer, quei motoscafi degli anni Trenta del secolo scorso, che erano di evidente estrazione sportiva, ma al tempo stesso esprimevano una classe e un’eleganza tali da diventare uno dei mezzi più ambiti dell’élite sociale dell’epoca per esprimere non solo il loro status, ma anche la loro signorilità. Su un Frauscher si può tranquillamente navigare anche in abito da sera per raggiungere un ristorante o un party.

Non è semplice stile
vintage, 
ma una
chiara individualità
riconoscibile e al
tempo stesso esclusiva

Se Carlo Riva con i suoi motoscafi ha creato un brand che nel tempo è diventato un mito per quello che ha rappresentato negli anni della Dolce Vita, la famiglia Frauscher ha trasformato in un’icona moderna una categoria di barche storiche, dandole continuità di vita attraverso uno stile proprio e distintivo, senza snaturarne la tradizione, ma anzi esaltandola in chiave moderna.

E oggi proprio come allora, la gamma Frauscher rimane per lo più dedicata a un’élite, ma questa volta intesa come un genere di persone che cerca eleganti atmosfere d’epoca però su una barca non d’epoca. È quello che oggi si definisce stile vintage, di cui a ben guardare c’è ampia offerta nel mercato, ma quello che oggi esprimono le barche di Frauscher è quell’individualità progettuale che le rende riconoscibili pur nella loro esclusività.

Un’esclusività che è riconosciuta in moltissimi mercati del mondo. Qui in Italia il “testimonial” di Frauscher è il Cantiere Nautico Feltrinelli, che è l’importatore ufficiale e che definisco appositamente testimonial, perché l’impresa gardesana non si limita solo alla commercializzazione, ma si fa anche parte attiva nello sviluppo evolutivo delle barche. Si può dire sia il perfetto trait d’union fra il mondo nordico e le esigenze del diporto mediterraneo. È anche grazie ai Feltrinelli se i motoscafi di Frauscher oggi si sono scrollati di dosso l’immagine di barche puramente da lago e il cantiere è arrivato a sviluppare oggi una gamma fatta anche di modelli cabinati e cruiser sempre più grandi (guarda la prova del 1414 Demon, l’ultima novità di Frauscher).

La “storia scrive il futuro”, dunque. Intanto nel presente Frauscher gode di ottima salute al punto che quello che 90 anni fa era un’impresa artigiana, oggi è un’azienda di caratura internazionale, premiata oltre che dall’estetica dei prodotti anche dalla qualità produttiva e in particolare dalla cura dei dettagli.

Chissà se nel 1934, quando fu costruita la O-Jolle, o nel 1980 l’H-Boot, che poi si trasformeranno in grandi classici, i fondatori del cantiere si sarebbero immaginati un futuro così lontano e un’evoluzione così speciale per Frauscher. Fatto sta che al party che si è tenuto di recente per celebrare il novantesimo anniversario queste “signore” erano ben presenti e accanto a loro c’era anche l’ultima novità del cantiere, l’ammiraglia 1414 Demon che ormai definire ultima è erroneo, visto che la festa è stata anche teatro della presentazione in anteprima della prossima novità: il Frauscher 858 Fantom nella versione Air, che sarà lanciato in estate a Maiorca.

A parte varie incursioni nel mondo della vela, che appartengono alla prima era della vita del cantiere, oggi Frauscher è concentrato sulla nautica a motore e a propulsione elettrica. Al timone dell’azienda c’è la terza generazione della famiglia Frauscher, e sono i fratelli Stefan e Michael insieme alla sorella Andrea Frauscher-Oberfrank, che nel loro messaggio di saluto durante il party celebrativo hanno sintetizzato molto bene l’essenza del loro cantiere, della loro storia e del loro futuro… guarda guarda, siamo tornati al claim “La storia scrive il futuro”.

             
Michael e Stefan Frauscher

Ecco le parole di Stefan Frauscher: “Oggi siamo il cantiere ancora a conduzione familiare più innovativo in Europa. I fattori del nostro successo, che ci hanno permesso di diventare un brand in crescita a livello mondiale, possono essere riscontrati in egual misura sia nella nostra storia aziendale, che nella forza innovativa orientata al futuro”.

Suo fratello, Michael Frauscher, ha aggiunto: “Ci piace pensarci come engineers of emotions e cerchiamo di migliorare sempre di più le nostre barche. I nostri clienti non si aspettano solamente un design accattivante e lineare, ma anche una qualità eccellente. Soddisfiamo queste richieste e cerchiamo di rendere il tempo trascorso in barca il più piacevole possibile”.

Tanti auguri Frauscher, sia al brand sia alla famiglia di validi imprenditori.

GUARDA IL BREVE VIDEO DELLA FESTA DI FRAUSCHER

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.