Al via il Versilia Yachting Rendez-vous. La nautica di lusso a Viareggio

Apre oggi a Viareggio la prima edizione del Versilia Yachting Rendez-vous con un ricco panorama espositivo e un calendario pieno di eventi d’interesse.

Come prima edizione non ci si può certo aspettare una partecipazione totale da parte del settore nautico, ma dai brand che accompagnano questo primo passo del Versilia Yachting Rendez-vous, sembra proprio ci siano ottime basi per un esordio piuttosto importante e, non di meno, per farsi guardare con maggior interesse dal resto delle aziende nautiche per le edizioni future.

Ma questo dipende anche da voi, appassionati di nautica, se farete in modo di animare la kermesse con la vostra folta presenza. Perché andare al Versilia Yachting Rendez-vous è un’altra delle buone occasioni offerte dal panorama fieristico per poter entrare in contatto con moltissime sfere merceologiche della nautica in Italia.

72 imbarcazioni
in prevalenza
da 30 a 55 metri

Cercate un posto barca? Volete scoprire nuovi accessori, strumenti o impianti? Vi interessano di più i servizi? Qui trovate un’ampia rappresentanza del mercato di vostro riferimento per ottenere ciò che cercavate (scarica la mappa e l’elenco degli espositori).


Baglietto 46 m Fast Lucky Me, uno dei tanti superyacht in esposizione al Versilia Yachting Rendez-vous.

Sono ben 72 le imbarcazioni che aspettano di essere visitate nei due specchi acquei di via Coppino, la Darsena Italia e la Darsena Europa. E a contorno, a terra ci sono 117 aziende che espongono accessori, componenti e propongono servizi e prodotti di interesse per chi vive la nautica delle grandi dimensioni.

Per quanto riguarda le imbarcazioni, il livello è alto e, ovviamente, punta più al lusso: Azimut, Benetti, Baglietto, Bertram, Maestro, Cerri, Custom Line, Ferretti, Pershing, Princess, Riva, Sanlorenzo sono solo alcuni dei brand che espongono barche di lusso, grandi motoryacht e superyacht.

E in quest’orbita ruota anche la presenza di grandi aziende di motori come Volvo Penta e Ranieri Tonissi con i propulsori Man.

L’ammiraglia della fiera è un 55 metri di CRN Yachts, brand del Gruppo Ferretti, nato da un progetto congiunto fra lo studio Nuvolari-Lenard, che ha disegnato gli esterni, e lo studio Gilles&Boissier che ha curato gli interni.


Il CRN Atlante 55 metri, l’ammiraglia del Versilia Yachting Rendez-vous

Ma c’è un’altra “regina” ed è la più grande barca a vela esposta al Versilia Yachting Rendez-vous ed è un 46 metri di Perini Navi che si chiama Aquarius.

Al di là delle barche top, il range di metratura rimane comunque molto alto: c’è un 38 metri di Benetti, un 33 e un 36 metri di Sanlorenzo, un altro 46 metri (questa volta di Baglietto), un 30 metri di AB Yachts, un 50 metri di Picchiotti, un 30 metri di Princess e molti altri. Tuttavia non mancano barche “più alla portata” nella fascia da 17 a 20 metri.

Il lusso non
esclude 
il mondo
dei gommoni
e c’è anche
un’anteprima

Per come si sono evoluti i gommoni, ormai il lusso passa anche dal mondo dei grandi Rib ed ecco quindi che al Versilia Yachting Rendez-vous si trovano anche i big di Magazzù, Sacs e Tecnorib.


Uno dei grandi rib di Magazzù

A proposito di Sacs, è proprio il Versilia Yachting Rendez-vous a tenere a battesimo il debutto del nuovissimo Rebel 47 in versione Open. A soli otto mesi dal lancio del primo modello da crociera, questo 14 metri si presenta con spazi più votati alla vita all’aria aperta, senza comunque togliere abitabilità a un accogliente ambiente interno. Dalla maggiore fruibilità del pozzetto deriva anche l’inserimento di un hardtop apribile dalla linea ultradinamica, che oltre alla valenza estetica aiuta anche nel raggiungimento dei 45 nodi dichiarati dal cantiere con due Cummins da 550 cavalli abbinati a eliche di superficie.


Il Sacs Rebel 47 Open

Fuori dalle darsene il percorso espositivo prosegue attraverso la scoperta di 160 brand a cui fanno capo accessori, tender, componentistica, motori, cantieri di refit, agenzie di servizi, porti e marina e molto altro.

A questi si aggiungono le aree tematiche extra nautica, ma sempre legate al mondo del lusso o dell’andar per mare. Quindi libera scoperta all’area Tender&Toys, Superyacht Marine e Superyacht Equipment and Component.

Infine ci sono gli eventi collaterali previsti sia all’interno sia all’esterno della fiera (scarica il programma). Per esempio lo storico Club Nautico Versilia sarà teatro di due convegni tecnici (CNA: dinamiche e prospettive di mercato della filiera della nautica da diporto” e il workshop “Opportunità di investimento e turismo di lusso: la Toscana da scoprire”), ma in ognuna delle giornate è previsto un tema preminente a cui vengono legati gli eventi di quel giorno. Ecco la scansione:

  • giovedì 11 maggio – Il design
  • venerdì 12 maggio – l’eccellenza gastronomica
  • sabato 13 maggio – l’arte
  • domenica 14 maggio – la moda


Baglietto 43 m Fast Pachamama

La qualità degli eventi è garantita dalla loro organizzazione da parte di Altagamma, l’associazione che rappresenta l’alta industria culturale e creativa italiana, a cui Nautica Italiana aderisce.
Nautica Italiana, a sua volta, è l’anima della fiera, che ha ideato e creato il progetto e lo ha messo in atto con la collaborazione di Fiera Milano in partnership con il Distretto Tecnologico per la Nautica e la Portualità Toscana e con il supporto di Regione Toscana e Comune di Viareggio.

Appuntamento quindi dall’11 al 14 maggio presso la Darsena Italia e la Darsena Europa di Viareggio, dalle 11 alle 21.30 (domenica fino alle 18,00).

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.