Benetti Mediterraneo 116 M/Y OLI, un’eleganza piena di luce

Classicità e innovazione, tradizione e modernità: i 35,5 metri del Benetti Mediterraneo 116 M/Y OLI danno largo spazio alla luce.

Il primo modello della nuova linea Mediterraneo 116′ di casa Benetti, annunciato a Cannes nel Settembre 2015, presenta forme possenti, che mostrano grandezza ma che al tempo stesso danno una vista d’insieme molto delicata, in linea con il design che caratterizza i progetti del cantiere di Viareggio, pue senza rinunciare a soluzioni innovative in termini sia di tecnologia a bordo sia di estetica.

Il Benetti Mediterraneo 116 M/Y OLI è un 35,5 metri in vetroresina e fibra di carbonio ed è spinto da due Man V-12-1400 di 1.400 cavalli ciascuno, grazie ai quali, grazie anche alla carena progettata da Pierluigi Ausonio, può raggiungere una velocità massima di 15 nodi e di navigare a 14 nodi in crociera veloce. Ma il suo regime ideale in crociera è a 10 nodi, una velocità che permette a questo superyacht un’autonomia di 3mila miglia nautiche. Ulteriore comfort all’ancora e in navigazione è dato alle pinne stabilizzatrici elettriche fornite dalla CMC Marine.

Lo studio degli interni è stato
sviluppato
a favore di una
più ampia concentrazione
di luce in tutti gli ambienti

L’utilizzo di vetrate che si sviluppano in tre metri di lunghezza e l’inserimento di una porta di cristallo, rendono l’imbarcazione molto luminosa.
La razionalizzazione degli ampi spazi esterni, pensati in una sorta di continuità con gli interni, permette di vivere lo yacht in pieno comfort.

L’armatore aveva già bene in mente un suo tipo di barca e ha visto nel progetto del Benetti Mediterraneo 116 il punto di partenza ideale. Il lavoro congiunto del suo team con Giorgio Maria Cassetta e Benetti, ha portato così alla realizzazione di un’imbarcazione che coniuga innovazione e tradizione, dando ampio spazio alla luce e alla fruibilità degli ambienti. Gli interni sono stati scelti in essenza singola arricchita da inserti e particolari in acciaio lucido. Le ampie vetrate amplificano il volume interno attraverso l’ausilio della luce naturale. L’arredo, selezionato tra marchi prestigiosi, è volutamente minimal. La ricercatezza dei dettagli è arricchita dalla scelta del Marmo Bianco Statuario e Nero Marquinia, in finitura opaca in tutti i bagni della barca.

Nel lower deck gli oblò, posizionati a 70 centimetri da terra, sono vere e proprie finestre di 1,6 metri. In linea con gli standard del cantiere, questo ponte è dotato di quattro cabine doppie, di cui due vip a poppa, e due con letti gemelli, ciascuna dotata del proprio bagno. Tre invece sono le cabine doppie pensate per l’equipaggio, oltre a quella del capitano posizionata nell’upper deck, adiacente alla plancia di comando, per un totale di sette persone. Per garantire massimo livello di servizio nel rispetto della privacy, il ponte inferiore è progettato in modo che l’equipaggio abbia la possibilità di muoversi liberamente senza interferire con gli ospiti, grazie ad un passaggio dedicato. L’upper deck si distingue per un’ampia zona libera a prua. Un’area è prevista per una piscina con una visuale è a 360 gradi sul mare. Infine, 80 metri quadrati sono dedicati al sundeck: la superficie calpestabile e continua è lunga 16 metri; il rollbar è integrato nei mobili e gli storage sono a completa disposizione degli ospiti.

I numeri del Benetti Mediterraneo 116’ M/Y OLI

  • Lunghezza ft …………………… m 35,50
  • Larghezza ……………………… m 7,72
  • Immersione …………………… m 2,15
  • Dislocamento …………………… t 200
  • Motorizzazione ………………… MAN V12-1400 2×1.400 cv
  • Serbatoio carburante …………… l 33.000
  • Serbatoio acqua ………………… l 4.000
  • Cabine …………………………… 5
  • Cabine equipaggio ……………… 4

 

Manchette-Newsletter-BoatMag

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.