The Big Red 2018, Suzuki Marine Italia scende in campo con il suo Fishing Team

Suzuki Marine Italia ha deciso di impegnarsi nel settore della pesca con un suo team, il Suzuki Fishing Team. Sei equipaggi della nuova squadra parteciperanno al The Big Red 2018.

O le cose si fanno bene o non si fanno! Devono pensarla così anche in Suzuki Marine Italia che al Pescare Show di Vicenza hanno ufficializzato il proprio ingresso nelle gare di pesca con il Suzuki Fishing Team. Ora, poco più di tre mesi dopo, prenderanno parte in massa a una delle gare più importanti e sentite a livello nazionale: il The Big Red 2018.

The Big Red 2018 nel segno del Suzuki Fishing Team

La competizione, che si svolgerà sul litorale romano, presso il Porto Turistico di Ostia, dal 25 al 27 maggio, giunge quest’anno alla sua quinta edizione e, ancora una volta, protagonista sarà il tonno rosso, uno dei pesci più belli che vivono nei nostri mari. Muscoli e forza contro l’esperienza e l’astuzia di tanti angler che in quei giorni prenderanno parte a questa gara con la specialità del drifting e la tecnica del rilascio obbligato, cioè senza che i tonni vengano portati a bordo delle imbarcazioni che avranno la fortuna di dichiarare uno “strike”, cioè l’allamata di una di queste grosse prede.

Quest’anno il The Big Red 2018, tra i tanti protagonisti, vedrà in primissimo piano proprio il Suzuki Fishing Team che, per l’occasione, giungerà in massa nel Porto di Roma per confrontarsi con altri team provenienti da ogni parte d’Italia. Con il brand della casa giapponese scenderanno in campo: Idefix Suzuki, un Al Custom 25 (fishing boat americano costruito in Svizzera) motorizzato con un Suzuki DF350A e capitanato da Marco Valerio Alessandrini: inconfondibile il suo look “wrappato” dalla XtremeWrap con i colori Suzuki. Poi ci sarà l’esordio ufficiale per il Team Shimano a bordo del Master 775 Fishing, pure motorizzato con un Suzuki DF350A. Sempre restando in tema di gommoni prenderà parte al The Big Red 2018 anche il gommone Focchi 730 Profish motorizzato Suzuki DF250AP con a bordo l’equipaggio Demolition Tuna, capitanato da Alessio Smerilli. Quarto equipaggio del Suzuki Fishing Team sarà un altro Al Custom 25, questa volta motorizzato con un Suzuki DF150AP, con ai comandi Sandro Onofaro; a questo si aggiunge l’Invictus 270HX con a bordo il pluricampione Marco Volpi con a poppa un altro Suzuki DF350A. Infine, anche un equipaggio tutto al femminile con Eleonora Girardi, Presidente dell’Albarella Angler’s Club in coppia con Sara Valente, a bordo del Della Pasqua DC Seven Fishing motorizzato, quasi inutile ricordarlo, con un Suzuki DF350A.

Sarà una battaglia senza esclusione di colpi, durante la quale, a differenza di quanto si possa pensare, i motori avranno un ruolo importante. Infatti Suzuki ha deciso di entrare nel vivo di queste competizioni proprio per suggellare quanto da anni sta innovando in vari settori, dai consumi al rispetto ambientale, tutte prerogative che ben si sposano con la pesca. Infatti, su una barca da pesca il motore diventa protagonista garantendo, per esempio, durante le fasi di recupero del pesce in strike, un esito migliore e più rapido. Il sistema easy-to-use facilita il controllo dell’imbarcazione, così come le leve drive-by-wire senza cavi garantiscono innesti di marce silenziosi, rapidi e precisi, utili nelle manovre per assecondare i movimenti in acqua del pesce che tenta di liberarsi.

Per i “trainisti” i motori Suzuki propongono il Troll-Mode, un regolatore di giri a valori crescenti di 50 giri/minuto che consente di trainare a bassi regimi senza ingolfare il motore. A ciò si aggiunge, nel caso del DF350A, il Suzuki Dual Prop: la doppia elica che per la prima volta equipaggia un fuoribordo, capace di sfruttare tutta la potenza del motore eliminando gli effetti del momento torcente. Infine, i consumi e le prestazioni: con il Lean Burn i primi si abbassano anche del 14% e, per un pescatore che trascorre molto tempo in acqua, è un dato molto importante. Le prestazioni velocistiche diventano invece basilari nelle competizioni per raggiungere, dal momento dello start, il più velocemente possibile i loro hot spot e dare inizio alla gara.

Suzuki Marine Italia non parteciperà al The Big Red 2018 solo in qualità di concorrente, ma anche come partner: infatti, allestirà un’isola aperta a tutti i partecipanti con area ristoro e meeting point.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.