Master 775 Fishing, la pesca è sempre più “pneumatica”

Sono sempre di più gli allestimenti su gommoni pensati per i pescatori. Questa volta presentiamo il Master 775 Fishing, frutto dell’incontro tra due professionisti: Annalisa Gargiulo e Matteo “Mago” Catelani.

L’anno scorso fu il 699 Fishing a segnare l’ingresso del cantiere Master nel settore della pesca sportiva, quest’anno la conferma di questa scelta con il nuovo Master 775 Fishing, una vera e propria “macchina da pesca con tubolari”, allestita dal Cantiere siciliano con la consulenza di pescatori professionisti.

Master 775 Fishing, “macchina da pesca con tubolari”

Non esistendo fino a poco tempo fa gommoni specifici per la pesca, l’unico modo di dar vita a un prodotto veramente completo, affidabile e competitivo era quello di affidarsi a chi pesca di mestiere e sa quello che gli serve a bordo. L’incontro dello scorso anno tra Annalisa Gargiulo di Master e il pescatore professionista Matteo Catelani (detto il Mago), ha permesso di colmare questa lacuna tecnica e approntare già l’anno scorso una prima proposta, il 699 Fishing, bissato quest’anno da un modello più grande e competitivo, il Master 775 Fishing per l’equipaggio Tuna Storm. Il battello misura 7,70 metri di lunghezza fuoritutto per 3,10 metri di larghezza con un ampio spazio di pesca, in particolare in pozzetto e, a prua, un’area gavoni comunque copribile con cuscini per le sedute o il prendisole, in modo da consentire l’impiego misto (quindi anche con la famiglia) del gommone. Per la motorizzazione si può optare per uno e due fuoribordo fino a 400 cv.

Ma sono soprattutto le attrezzature specifiche per i pescatori il plus di questo Master 775 Fishing: la vasca con ossigenatore per la conservazione delle esche vive proprio dietro il “leaning post”, e la vasca per il pescato con internamente sia il maceratore che la piastra refrigerante per la conservazione. Inoltre, un bimini in vetroresina e acciaio sormonta la consolle con un portacanne per il trasporto delle attrezzature durante i trasferimenti. Il battello è personalizzabile in ogni particolare e, per promuoverlo, il cantiere con un partner d’eccezione come Shimano propone un’interessante iniziativa: regalare insieme al battello una serie di prodotti della casa giapponese destinati, in alternativa, alla pesca a drifting, a spinning al tonno o alla traina con il vivo.

Leggi anche la nostra prova del Master 996

 

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.