News Volvo Penta: Active Corrosion Protection, Repositioning system, Active Ride Control

Un titolo tutto in inglese per le ultime news Volvo Penta. Ora i piedi poppieri usano l’Active Corrosion Protection, il sistema DPS include la funzione Repositioning, e gli stabilizzatori interceptor funzionano come Active Ride Control.

Quanto inglese in effetti…ma al giorno d’oggi e in ogni ambito sono tutte sigle e parole anglofone con iniziale maiuscola. Non ci resta che riportare queste nomenclature, spiegare di cosa si tratta e riscontrare che in effetti di news Volvo Penta ce ne riserva sempre tante.

Volvo Penta Active Corrosion Protection

ACP è un altro passo verso l’Easy Boating di Volvo Penta. Il sistema nasce per proteggere il piede della barca dalla corrosione nell’acqua, ed è già disponibile per le unità IPS, ma ora l’ACP viene ampliato per offrire una protezione anche ai piedi poppieri Volvo Penta benzina e diesel.

Rimpiazzando i soliti anodi sacrificali – blocchi in metallo di magnesio, alluminio o zinco – ACP rappresenta un’opzione più efficace e affidabile, in quanto applica correnti elettriche inviate attraverso l’unità soggetta a potenziale danneggiamento. Il sistema protegge dall’azione dalla corrosione galvanica misurando continuamente e regolando automaticamente il livello di elettricità che costituisce la protezione ideale. ACP di Volvo Penta è completamente integrato nell’Electronic Vessel Control (EVC) dell’imbarcazione, consentendo al proprietario di monitorare lo stato direttamente dalla timoneria. È integrato nei display del motore standard, il che significa che non sono necessari display aggiuntivi.


Il sistema si presenta come un pacchetto completo che comprende un’unità di controllo, un’unità da montare a poppa e un anodo sacrificale di riserva. È alimentato dalla batteria ausiliaria dell’imbarcazione, con backup a terra quando si è in banchina. Se il livello della batteria è basso, l’unità è ancora protetta dall’anodo sacrificale di riserva.

Dynamic Positioning System con funzione Repositioning

Questa funzione è l’ultima aggiunta al sistema di posizionamento dinamico DPS lanciato nel 2009 e parte dell’IPS Volvo Penta. Il DPS mantiene automaticamente la direzione e la posizione della barca e la tiene in sicurezza in un’area limitata, anche in presenza di forti correnti o vento, ad esempio in attesa di rifornimento o dell’apertura di un ponte o di una chiusa. Tutte le funzionalità del DPS sono automatiche, consentendo al comandante di non preoccuparsi del vento o delle correnti. Ora, la nuova funzione di riposizionamento consente alla barca di spostarsi di tre metri ad ogni tocco del joystick. Permette anche regolazioni dell’orientamento, pur restando sul posto. La funzione è stata implementata per aiutare a mantenere la posizione in acque mosse e per consentire un perfezionamento del movimento per attività come la pesca, esplorazione di barriere coralline, o ad esempio per consentire a un’altra barca di passare quando ci si trova in un passaggio stretto.


La funzione di riposizionamento utilizza un software appositamente sviluppato nel sistema Electronic Vessel Control (EVC) dell’imbarcazione per trasferire i dati GPS in comandi per angoli di barra, inversione di spinta e posizione dell’acceleratore. Mentre si resta in modalità DPS, si possono compiere fino a 10 aggiustamenti, con una mossa diagonale che richiede due passaggi: avanti o indietro più laterale.
La funzione di riposizionamento è disponibile su nuove imbarcazioni dotate di Volvo Penta IPS, ma può essere anche montata in retrofit sulla maggior parte delle imbarcazioni dotate di DPS.

Volvo Penta Active Ride Control

La nuova funzione Active Ride Control di VP riduce rollio e beccheggio dell’imbarcazione fino al 60%, ovviamente per un maggiore comfort a bordo.

Durante la navigazione, ARC attiva
le lame dell’interceptor che escono
rapidamente per ridurre beccheggio e
rollio e livellare l’assetto dell’imbarcazione

ARC è il risultato di anni di sviluppo: utilizzando gli interceptor di Volvo Penta, il sistema diminuisce efficacemente i movimenti fino al 60% a velocità di crociera.
Può essere montato su barche plananti e semidislocanti con motori Volvo Penta, di 35 piedi e oltre. Durante la planata o il semi-dislocamento, ARC attiva le lame dell’interceptor che escono rapidamente a diverse altezze per ridurre beccheggio e rollio e livellare l’assetto dell’imbarcazione. Il sistema può anche essere regolato per aumentare o diminuire la sensibilità del movimento.


Anche Active Ride Control è completamente integrato con il sistema Electronic Vessel Control (EVC), che lo rende facile da usare. L’unità di controllo funziona con il Glass Cockpit System di Volvo Penta e può quindi mostrare gli angoli di trim e sbandamento sul display.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.