RepowerE, la mobilità elettrica arriva anche in mare

Faceva bella mostra di sé all’ingresso del Salone di Genova questa barca “full electric”. Si chiama RepowerE dal nome del conosciuto player nella rivoluzione elettrica.

Il progetto è dello studio milanese H3o Yacht dove Andrea Colli e Mario Bonelli, insieme a Paolo Portinari e al loro team, ha ideato questa barca al 100% elettrica, quindi a impatto zero, che gli è valsa la Menzione d’onore al Compasso d’oro ADI di quest’anno, nella categoria mobilità sostenibile.

RepowerE, taxi-boat

La barca è stata realizzata nella sua prima versione come taxi‐boat per il Lago di Garda, all’interno di un progetto che prevede una moderna rete di ricarica con colonnine. RepowerE è la versione con il ponte protetto da una tuga centrale con tetto sollevabile ad altezza variabile. Lunga fuori tutto 10,50 m e larga 3 m, RepowerE può imbarcare 12 persone più l’equipaggio e, grazie agli accessi laterali, ha imbarchi estremamente facilitati. La velocità di esercizio prevista con i due motori da 23 kW è di 7 nodi, mentre quella massima è di 11 nodi. Grazie a due distinti sistemi di ricarica a bordo, le batterie possono essere caricate mediante i sistemi veloci del mondo automotive.

La carena è stata progettata ottimizzando le linee d’acqua sulle velocità di esercizio. La stabilità di forma è assicurata dalla presenza di pattini longitudinali che mantengono assetto e galleggiamento pressoché costanti ai diversi livelli di carico. La costruzione è eseguita mediante la tecnologia di stampaggio a infusione, mentre strutture, requisiti di stabilità e di organizzazione di coperta sono conformi alle attuali direttive europee per il trasporto pubblico in acque interne. Il progetto prevede che tutti gli impianti ed equipaggiamenti rimangono sotto al livello del pagliolato, la coperta può quindi essere organizzata in maniera differente a seconda delle esigenze. Nella versione open l’imbarcazione è immatricolabile fino a 29 posti a sedere.

RepowerE, ulteriore passo dell’e-mobility

Negli ultimi anni l’e-mobility ha saputo contaminare il mercato dell’auto, facendo convergere competenze di settori diversi quali energy e ICT verso nuove soluzioni di mobilità e oggi la nautica rappresenta una nuova frontiera in questo campo. “RepowerE rappresenta una novità assoluta nel panorama nautico – ha ricordato l’AD di Repower Fabio Bocchiola -. Una nuova frontiera che ha solide basi, avendo testato un modello con la stessa tecnologia come taxi-boat sul Lago di Garda da più di due anni. Grazie a questa soluzione, oggi Repower si conferma un player di riferimento nella rivoluzione elettrica che sta iniziando a contagiare anche il settore nautico, puntando così a diffondere la nostra visione di sostenibilità a 360 gradi”.

I numeri di RepowerE

  • Lunghezza ft ……………………………… m 10,55
  • Lunghezza scafo ………………………… m 10,00
  • Larghezza max …………………………… m 3,00
  • Dislocamento a pieno carico ……… kg 3.983
  • Motorizzazione …………………………… kW 2×23
  • Batterie (standard) …………………… kWh 18 – Panasonic a ioni di litio
  • Peso batterie ……………………………… kg 110
  • Tempo ricarica lento (3 kW) ……… h 8
  • Tempo ricarica veloce (10 kW) … h 2
  • N. minimo cicli di ricarica completi … 500
  • Autonomia a 5 nodi …………………… 280 minuti

Scopri anche il primo powertrain ibrido by Volvo Penta

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.