Per i Volvo Penta D4 e D6 arrivano più potenza e tanti miglioramenti

I diffusi propulsori Volvo Penta D4 e D6 sono stati riprogettati con una lunga serie di migliorie che portano più cavalli, una maggiore affidabilità e costi di gestione più bassi. Il range di potenza va da 150 a 480 cavalli.

Con oltre 100.000 unità costruite e installate in tutto il mondo, i motori Volvo Penta D4 e D6 possono essere considerati un grande successo. Ma anche il meglio si può migliorare, e quindi il costruttore svedese ha sottoposto le due famiglie di propulsori a una grande quantità di aggiornamenti. Le unità D4 da 3,7 litri e D6 da 5,5 litri, già create esclusivamente per applicazioni nautiche, sono state riprogettate per soddisfare la crescente domanda di affidabilità e potenza.

Sono disponibili in diversi powerstep, da 150 a 480 CV, e fanno parte di un sistema completamente integrato (come dicono in inglese, “helm to prop“, cioè dal timone all’elica) abbinati alle trasmissioni Ips, ai (anch’essi rinnovati) entrofuoribordo Aquamatic, alla linea d’asse e all’idrogetto.

Più potenza, meno consumi e meno usura

Gli ambiti degli aggiornamenti riguardano il sistema di gestione del motore, l’iniezione, il turbocompressore e il compressore volumetrico.

Volvo Penta D4

Il Volvo Penta D4 ha ora una potenza massima di 320 cavalli. Il D6 ne raggiunge 480. Con circa il 10% di potenza in più su tutta la gamma, i motori sono anche più efficienti nel consumo di carburante: il guadagno è calcolato fino al 7%

Volvo Penta D6

La testata, i pistoni e le valvole sono riprogettati per resistere a coppie più alte e soddisfano requisiti più elevati di affidabilità e durata. Sono inoltre stati introdotti nuovi materiali, come un rivestimento Diamond Like Carbon (DLC) sullo spinotto per ridurre l’attrito e aumentare la durata.

Il sistema common rail d’iniezione del carburante ora presenta una pressione maggiore – parliamo di 2.000 bar. Controllato da un nuovo sistema di gestione del motore, questo consente una calibrazione più precisa dei parametri che controllano l’iniezione, in modo che i motori girino più morbidi e siano più efficienti nei consumi.

Ma ci sono anche costi di manutenzione ridotti, grazie a intervalli di manutenzione allungati, meno parti soggette a tagliando, e operazioni di manutenzione più semplici. Il sistema EVC (Electronic Vessel Control) aggiornato agevola ulteriormente la manutenzione, attraverso un “assistente di bordo”, che fornisce informazioni sul tempo mancante al prossimo tagliando.

190528 Pressvisning Volvo Penta Foto: Marie Ullnert/Bilduppdraget

.

Dalla tecnica alla “pratica”, i nuovi motori in acqua

Siamo stati in Svezia, al centro test Volvo Penta di Krossholmen, nei pressi di Göteborg, dove abbiamo trovato ormeggiate diverse barche, da 28 a oltre 50 piedi, ognuna con una configurazione diversa nell’abbinamento fra i motori D4 e D6 e le propulsioni Ips, entrofuoribordo Dpi Acquamatic ed entrobordo in linea d’asse.

Prendiamo in esame una barca (relativamente) piccola, un 33 piedi, il Sargo 33 (foto sopra) con due D4 da 320 cavalli accoppiati alle nuove trasmissioni DPI Aquamatic, e una più grande, un 46 piedi, lo Jeanneau Leader 46 (foto sotto) che è nel range di misura più comune fra le imbarcazioni da crociera, con due D6 da 440 cavalli e i pod Ips650.

Diciamo subito che in entrambi i casi, l’accelerazione è risultata davvero sorprendente, la spinta si percepisce molto chiaramente sullo schienale del driver e con un’intensità che aumenta in maniera fluida, sia sul Sargo 33 (lungo 11 metri con 7000 chili di dislocamento), sia sullo Jeanneau Leader 46 (14,30 metri e 12.615 chili di dislocamento).

Non sono però solo le prestazioni a farsi apprezzare, ma anche tutto il comfort di gestione della barca che la tecnologia Volvo Penta associa ai suoi motori. Quello che all’inizio era “solo” (si fa per dire) il joystick di manovra, oggi questo stesso strumento è diventato un vero sistema di comando, che permette anche di dirigere la barca in qualsiasi direzione durante la navigazione, proprio come si farebbe col timone, e con una sensibilità e un tempo di reazione davvero incredibili.

Con il joystick
mantenere
la precisione
di rotta
non è mai stato
così facile

Per fare una virata decisa, basta spostare a destra o a sinistra il joystick proprio come si farebbe con il timone in mano, ma ruotando la leva a piccoli colpetti, si riesce ad aggiustare la rotta di pochissimi gradi: a ogni colpetto corrisponde una piccola correzione di gradi di rotta a destra o a sinistra, cosa non proprio facile da eseguire al timone tradizionale.

190528 Pressvisning Volvo Penta Foto: Marie Ullnert/Bilduppdraget

Oltre a questo c’è la funzione Low Speed, che riduce i giri delle eliche per abbattere la velocità al regime minimo del motore. A 600 giri, per esempio, senza la funzione Low Speed attivata, la barca si muove a 2 o 3 nodi, non si può far proprio niente per rallentare il moto, ma premendo il tasto Low Speed, pur girando i motori sempre al minimo di 600 giri, si riducono i giri delle eliche, abbattendo di fatto la velocità minima sotto la normale soglia dei motori senza la funzionalità attivata. Attraverso un apposito indicatore in plancia, il driver può anche vedere il regime di rotazione delle eliche.

C’è poi la funzione Dynamic Positioning System per le installazioni con gli Ips, che permette alla barca di rimanere autonomamente ferma in un punto fissato, come fosse all’ancora, sfruttando le continue correzioni dei motori e la manovrabilità dei pod Ips in tutte le direzioni.

Specifiche Volvo Penta D6 con IPS

Propulsore……..Cavalli…….Giri max

D6-IPS400 ………. 300 ………. 3.300
D6-IPS450 ………. 340 ………. 3.400
D6-IPS500 ………. 380 ………. 3.500
D6-IPS600 ………. 440 ………. 3.700
D6-IPS650 ………. 480 ………. 3.700

Specifiche Volvo Penta D4 e D6 con piede poppiero

Propulsore……..Cavalli…….Giri max

D4-150A …………… 150 ………. 3.400
D4-230A …………… 230 ………. 3.500
D4-270A …………… 270 ………. 3.500
D4-300A …………… 300 ………. 3.500
D4-320A …………… 320 ………. 3.600

D6-300A …………… 300 ………. 3.300
D6-340A …………… 340 ………. 3.400
D6-380A …………… 380 ………. 3.500
D6-400A …………… 400 ………. 3.500
D6-440A …………… 440 ………. 3.700

Specifiche Volvo Penta D4 e D6 con linea d’asse

Propulsore……..Cavalli…….Giri max

D4-175 I …………… 175 ………. 2.800
D4-230 I …………… 230 ………. 3.400
D4-270 I …………… 270 ………. 3.500
D4-300 I …………… 300 ………. 3.500
D4-320 I …………… 320 ………. 3.600

D6-300 I …………… 300 ………. 3.300
D6-340 I …………… 340 ………. 3.400
D6-380 I …………… 380 ………. 3.500
D6-440 I …………… 440 ………. 3.700
D6-480 I …………… 480 ………. 3.700

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.