Tradizione nell’innovazione per il Comitti Breva 29

Il Comitti Breva 29 deriva da un classico del cantiere, il Venezia 28, da cui ne riprende classe e carena ma con un nuovo sviluppo della coperta.

Si dice “squadra che vince non si cambia”, ma in Comitti non la pensano così. E allora uno dei loro modelli di maggiore successo, il Venezia 28, è stato evoluto per dare vita al Comitti Breva 29. Va subito detto che il Venezia 28 resta in produzione e il nuovo si affianca, a sottolineare come le nuove scelte progettuali hanno portato a una barca nuova con una propria personalità.

Comitti Breva 29, più spazio in pozzetto

La carena è la medesima ma tutto cambia in coperta, che si sviluppa adesso su due livelli e offre un’abitabilità maggiore grazie allo spostamento verso poppa del solarium di circa 50 cm andando a rubare un po’ di spazio alla plancetta poppiera che resta comunque di dimensioni discrete. Detta così potrebbe anche sembrare un’operazione semplice, ma in realtà in Comitti hanno voluto dare un segnale di innovazione pur restando all’interno dei canoni stilistici che hanno reso famose le barche del cantiere comasco.

Il Comitti Breva 29 è lungo 9,15 m fuori tutto e largo 2,49 m, misura che ne garantisce la carrellabilità, opportunità molto apprezzata dai clienti stranieri (soprattutto tedeschi) e un po’ meno dagli italiani. Il dislocamento è di 2.750 kg e la motorizzazione può essere mono o bimotore ma rigorosamente entrofuoribordo; si può scegliere tra un motore a benzina da 350 cv o diesel da 260 cv, oppure una coppia di motori a benzina da 2×240 cv o diesel da 2×170 cv. Con la motorizzazione più potente, il cantiere dichiara una velocità di crociera di 32 nodi e una massima di 49 nodi.

Il nuovo layout, oltre al prendisole a poppa di 1,95 m di lunghezza, prevede una chaise longue a sinistra con la postazione di guida singola a dritta e quindi un accogliente divano su tutto il perimetro e la possibilità di montare un tavolino per creare una dinette. La cabina è invece identica a quella del Venezia 28, con una grande cuccetta doppia. Oltre alla motorizzazione, i clienti possono scegliere tra i due allestimenti Classic Teak e Classic Mahogany, a sottolineare i legni che ne impreziosiscono le finiture. Comunicati anche i prezzi di listino (Iva esclusa): con motorizzazione MerCruiser a benzina di 350 cv e piede Bravo III da 160.700 euro per la Classic Teak e 190.200 euro per la Classic Mahogany.

Guarda il fascino vintage del Comitti Isola 33

Il lancio del Comitti Breva 29 è fissato a breve, ma già il primo modello che vediamo nella nostra gallery fotografica curata da Sergio Airoldi, ha suscitato molta curiosità e apprezzamenti al punto che sono già arrivati i primi ordini e il cantiere ha deciso di mettere mano anche a una versione più grande: il Breva 35.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2020 BoatMag. All Rights Reserved.