Antonini Navi entra nel mondo dei megayacht full custom e il primo sarà un 40 metri

Dal mondo petrolifero e quello navale allo yachting di altissima gamma il salto è un’evoluzione quasi naturale per il Gruppo Antonini, che esordisce come costruttore nel diporto nautico col proprio brand Antonini Navi e con una struttura interamente dedicata, più un budget d’investimento di oltre 10 milioni di euro.

Antonini Navi è un marchio che prende vita da una solida realtà industriale – il Gruppo Antonini – legata alla costruzione di impianti e piattaforme marine per l’estrazione di idrocarburi, a cui negli anni Ottanta ha annesso una branca produttiva nella sfera navale per prodursi autonomamente i mezzi necessari al trasferimento dei materiali di costruzione delle piattaforme.

Le strutture poi, nel 2000, sono state implementate con altre aree adibite anche al rimessaggio di grandi navi da diporto.

Con un’enorme esperienza nella lavorazione dell’acciaio e nella produzione di grandi impianti marini e di navi, il Gruppo Antonini si affaccia oggi nel mondo dei megayacht da diporto, portando in dote oltre 10 milioni di euro di investimento e una struttura già operativa non solo per la costruzione di megayacht full custom fino a 70 metri, ma anche per continuare nella sua attività di fornitura di servizi per i grandi cantieri produttori, come l’assemblaggio di megayacht e il refitting.

Antonini Navi nasce da un’idea di Aldo Manna, sposata in pieno dalla famiglia Antonini, che ha colto l’opportunità di ampliare la propria esperienza nell’ambito della nautica con un proprio brand indirizzato al diporto e con il supporto di un professionista riconosciuto nell’ambito della produzione e commercializzazione di superyacht, quale è Manna.

La famiglia Antonini, da sinistra, Massimo, Lorenzo e Simone. A destra Aldo Manna.

E a sancire l’esordio di Antonini Navi nel diporto sarà una linea di superyacht dislocanti e semidislocanti nel range tra 30 e 50 metri, creata dal progettista Fulvio De Simoni e che prenderà il nome di Crossover. Il primo esemplare sarà un 40 metri.

Dal primo bozzetto, che è l’unica immagine resa disponibile dal cantiere, si può intravvedere una linea molto tesa, dinamica, quasi futuribile soprattutto nelle proporzioni in altezza.

Antonini Navi opererà nel cantiere navale Marina di Pertusola di Muggiano, nel Golfo di La Spezia, non molto lontano, in fondo, dal polo produttivo delle navi da diporto per eccellenza, che è Viareggio.


Clicca ed entra nel sito ufficiale di Antonini Navi


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2020 BoatMag. All Rights Reserved.