Un nuovo esemplare di Evo R6: che la festa abbia inizio

La più recente unità del 18 metri Evo R6 è destinata al divertimento. Il suo armatore ha voluto un layout con una priorità: festeggiare a bordo con gli amici.

Non ne abbiamo viste due uguali. Se pensiamo a tutte le barche costruite finora dal cantiere Blu Emme Yachts, meglio note con il brand Evo Yachts, non ce ne sono due identiche. E non pensiamo solo al colore dello scafo, o naturalmente alle dimensioni, ma alle soluzioni degli arredi, dell’hard top, della console e tanto altro.

In pozzetto la festa, ma sotto cabine per tutti

In questo caso la customizzazione del cantiere si è declinata su un esemplare di Evo R6, che il suo proprietario ha voluto destinare al massimo divertimento con gli ospiti, sia negli spazi aperti che sottocoperta.

Ecco dunque un nuovo Evo Yachts R6 con un layout diverso, sia per gli esterni che per gli interni, e soluzioni di arredo alternative studiate assieme all’armatore tedesco che ha immaginato una barca dal piglio più aggressivo del consueto, perfetta per feste e party.

evo yachts r6

L’organizzazione degli spazi esterni è stata modificata per creare dietro il prendisole di poppa un mobile bar dal design lineare ma funzionale. La struttura in acciaio inox con finitura spazzolata, e con un bancone in teak (all’apparenza) a sbalzo, si integra con il mobile che nasconde frigorifero, freezer e icemaker.

Il divano prendisole racchiude alcune caratteristiche peculiari di Evo Yachts: è trasformabile, estendibile e tecnologico.

Gli ospiti di Evo R6 possono giocare con l’elemento del divano modificando in pochi secondi il layout dell’area: lo schienale si ribalta manualmente e si trasforma in una seduta per il mobile bar, mentre il prendisole si può allargare elettricamente diventando un divano a C affacciato sul mare.

Nel pozzetto, il mobile cucina richiama lo stile di quello del bar ed è stato riprogettato per un grill più grande. Cambiano poi la seduta di guida a sbalzo e il divano del pozzetto, la cui spalliera diventa una seduta supplementare. Altro elemento trasformabile è il tavolo sollevabile elettricamente, che con una semplice appendice consente un duplice allestimento per pranzo o aperitivo. Per consentire il passaggio di aria fresca il parabrezza è stato dotato di due aperture nella parte inferiore.

evo yachts r6

Anche il prendisole e il divanetto di prua sono inediti, e in questa nuova versione vedono l’aggiunta di spalliere mobili.

Gli interni del nuovo Evo R6 richiamano lo stile minimal caratteristico del Nord Europa, con linee pulite, semplici e squadrate, accostate a tonalità chiare. L’armatore ha scelto un layout a tre cabine più dinette, trasformabile all’occorrenza in una quarta cabina. Ancora una volta il Cantiere Blu Emme e il designer Valerio Rivellini hanno dimostrato la loro abilità nei progetti custom, realizzando un 58 piedi che segue le esigenze specifiche dell’armatore.


Evo R6 Open, 18 metri a cielo aperto e, come sempre, ampliabili in larghezza


Ripercorrendo la pur breve storia del modello, Evo Yachts R6 esiste già in tre diversi allestimenti per il ponte sottocoperta: è stato presentato nella versione a due cabine + equipaggio, rivisitato con tre cabine sul modello Open, e arriva quindi ora a un massimo quattro cabine ospiti e tre bagni. Non male per un 58 piedi, e decisamente una bella conferma per Blu Emme e Valerio Rivellini.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.