Austin Parker 54 Mahòn, il classico proiettato al futuro con originalità

Austin Parker ha rilasciato i primi rendering del 54 Mahòn, il nuovo modello che debutterà al prossimo Cannes Yachting Festival. È un 16,50 metri, largo più di cinque, e sempre con quell’estetica ispirata alle lobster, ma rivisitata in un design ormai immediatamente identificativo del cantiere toscano.

Se osservate bene i rendering dell’Austin Parker 54 Mahòn potrete cogliere una particolarità: la barca è fondamentalmente classica nelle forme e anche nei layout, con l’armatoriale a prua e le due cabine ospiti a poppa, eppure proprio il layout del ponte inferiore rivela un’apprezzabile, originalità progettuale.

L’armatoriale a prua su un 16,50 metri non si vedeva da almeno 15 anni, cioè da quando con l’arrivo dei motori Ips di Volvo Penta, l’alloggio dell’armatore è stato via via spostato a poppa, grazie al posizionamento più arretrato dei motori che permettono un più ampio sfruttamento delle volumetrie abitative sottocoperta.

Invece sul nuovo Austin Parker 54 Mahòn l’armatoriale torna a prua, ma occupandola tutta, cioè dal vertice fino a metà scafo. In più, l’andamento a cuneo delle murate viene accentuato in forma stilistica da un disegno marcatamente tondeggiante dei contorni perimetrali e, di conseguenza, dei complementi d’arredo della cabina.

Negli ambienti interni si evidenzia anche la freschezza dei toni chiari, dei mobili e dei pagliolati, fermo restando, che ogni armatore ha ampi margini di personalizzazione e una ricchissima disponibilità di optional fra cui scegliere, per creare il “proprio” Austin Parker 54 Mahòn.

A completare il layout sottocoperta, c’è anche la cabina marinaio con bagno, che è ricavata sotto il pozzetto.

Pure per lo scafo è prevista una buona palette di colori. Intanto a caratterizzare i nuovi Austin Parker, come colore di presentazione, non sarà più il classico blu intenso, ma il nuovo grigio “shark”.

Colpisce invece la mancanza del tettuccio apribile al servizio del salone in coperta. Sarà forse per aderire maggiormente al progetto classico delle aragostiere da lavoro o magari perché le grandi vetrate laterali sono state ritenute più che sufficienti per dare ariosità a tutto l’ambiente.

Il comparto motoristico dell’Austin Parker 54 Mahòn prevede due scelte: 2×800 cv Ips950 di Volvo Penta e 2×715 cv Cummins in linea d’asse, che è quella scelta dal primo armatore.


Leggi anche: Austin Parker 44 Sedan, un classico tutto italiano, con tocchi di modernità


I numeri dell’Austin Parker 54 Mahòn


Lunghezza f.t.
16,50 m

Larghezza
5,10 m

Dislocamento a pieno
25.000 kg

Dislocamento a vuoto
22.000 kg

Serbatoio carburante
2500 l

Serbatoio acqua
600 l

Motori
2×800 cv Volvo Penta Ips950
2×715 cv Cummins linea d’asse

Persone imbarcabili
12

Omologazione
Cat. A


Scopri di più su Austin Parker nel sito del cantiere


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.