Cmc & Saim Marine: progettazione innovativa e distribuzione specialistica per le pinne Waveless

Le innovative pinne stabilizzatrici ultracompatte Waveless, progettate per barche da 12 metri in su, si potranno acquistare con maggiore tranquillità grazie all’accordo che CMC Marine ha stretto con Saim Marine per la distribuzione su tutto il territorio italiano, più San Marino e nei Paesi arabi aderenti al Gulf Cooperation Council.

L’accordo fra Cmc e Saim Marine non è solo una strategia commerciale per le due aziende, ma dal punto di vista dei clienti è da vedere come una grande opportunità per poter accedere alle innovative pinne stabilizzatrici Waveless tramite un distributore con settant’anni di attività (compiuti giusto quest’anno), trascorsi a guadagnarsi autorevolezza nel mercato e fiducia da parte dei suoi clienti, semplicemente con il proprio lavoro.


Leggi di più nel nostro articolo su Saim e sul suo percorso di crescita


L’innovazione di Cmc Marine si lega dunque alla storia di Saim Marine per rendere disponibili a un pubblico sempre più ampio una delle innovazioni più importanti in questo momento nel settore degli strumenti di stabilizzazione: le pinne stabilizzatrici ultracompatte Waveless.

E Saim Marine prende questo impegno in esclusiva su diversi territori, ovvero in tutta Italia, San Marino e nei Paesi arabi membri del Gulf Cooperation Council (Bahrain, Kuwait, Oman, Qatar, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti).

Le pinne stabilizzatrici non più esclusiva dei grandi motoryacht

Le pinne stabilizzatrici Waveless di Cmc Marine sono sul mercato dal 2019 e sono state accolte con molto gradimento, non solo per la loro tecnologia, ma anche perché rendono finalmente disponibile questo sistema di stabilizzazione anche per barche ben più piccole dei superyacht, a cui sono sempre state indirizzate.

cmc marine dockmate stabilizzatori eliche manovra

Gli stabilizzatori ultracompatti Waveless, infatti, sono installabili a partire da imbarcazioni di 12 metri, dove prima l’unica possibilità di sistema di stabilizzazione era il giroscopio, che non è che fosse meno efficiente, ma di sicuro più ingombrante, e dunque meno incentivante su barche dove anche pochi centimetri di ottimizzazione degli spazi, ma anche i pesi, sono fondamentali.


Leggi di più sulle caratteristiche delle pinne Waveless nel nostro articolo


Altro vantaggio nell’accordo Cmc e Saim Marine è che quest’ultima non è totalmente a digiuno nel campo degli stabilizzatori, perché ha già distribuito prodotti di altri marchi.

Saim ha quindi un know how consolidato anche nella gestione di questo tipo di prodotti e sarà senz’altro l’interlocutore più adatto per gli armatori di piccole e grandi imbarcazioni.

Da sinistra, Marco Donà, Ceo e vicepresident Saim, Alessandro Cappiello, Ceo di Cmc Marine, e  Massimo Donà, presidente Saim.

Inoltre Saim Marine importa e distribuisce equipaggiamenti a moltissimi grandi cantieri italiani e stranieri e dispone di un service network di oltre 100 centri autorizzati distribuiti sulle coste italiane, francesi, slovene e croate.


Clicca ed entra nel sito di Saim Group


Clicca ed entra nel sito di Cmc Marine


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.