Via i dazi Usa e Ue su acciaio e alluminio. E le barche americane sono di nuovo più accessibili

L’annuncio è stato dato a margine del G20 di Roma: il presidente Usa Joe Biden rimuove i dazi su acciaio (25%) e alluminio (10%), ponendo fine al conflitto sugli scambi commerciali fra Stati Uniti e Unione Europea avviato dall’ex inquilino della Casa Bianca, Donald Trump.

Si apre un clima distensivo fra Usa e Ue a distanza di tre anni dall’introduzione dei dazi sull’acciaio e l’alluminio importato negli Stati Uniti dall’Unione Europea.

Il presidente Joe Biden ha infatti annunciato la rimozione immediata della tassa del 25% sull’acciaio e del 10% sull’alluminio, che a sua volta aveva portato l’Ue ad applicare la stessa percentuale del 25% su diverse importazioni americane, fra cui barche e motori da diporto, in rappresaglia all’iniziativa, nel 2018, dell’allora presidente americano Donald Trump.

Una manovra da 10 miliardi di dollari l’anno sulle esportazioni dei due continenti, a cui l’Unione Europea, per voce di Ursula Von der Leyen, risponderà con l’eliminazione dei suoi dazi. E a guadagnarci, nel nostro caso, è l’importazione delle barche made in Usa, che ora tornano a essere commercializzate senza la maggiorazione del 25% + Iva sui listini dei prodotti.

Tornerà in Italia l’esplosione dei mitici fisherman americani?

Sono diversi gli importatori italiani di barche made in Usa, e quasi tutti storici, e commercializzano per lo più barche daycruiser, bowrider e fisherman.

Un fisherman Albemarle di 30 piedi.

Proprio sulle barche da pesca c’è stato un periodo, prima della grande crisi economica, in cui in Italia c’era un flusso incredibile d’importazione di fisherman dagli Stati Uniti, tanta era la richiesta da parte dei nostri diportisti.

La crisi economica prima e l’applicazione dei dazi poi, avevano ridimensionato notevolmente i volumi di vendita, che però ora hanno tutti i presupposti per tornare ai vecchi fasti.

Non è solo per una questione economica, ma anche di grande popolarità che sta vivendo la pesca sportiva negli ultimi anni. A parte i “veterani”, infatti, sono sempre di più gli appassionati che si stanno avvicinando alla pesca dalla barca.

Lo si può notare anche andando semplicemente su YouTube per vedere quanti pescatori professionisti, testimonial e campioni vari si prodigano in tutorial seguitissimi da ogni angolo dello Stivale.

Antonio Moscato, il titolare di IMD Boats nei pressi dell’Argentario, è stato fra i primi importatori a fiutare e a cogliere la grande richiesta di fisherman americani fin dai primi anni Duemila, commercializzando un ampio bouquet di marchi Usa storici, per proporre un’offerta completa, dal piccolo open per pescatori appassionati alla vera e propria “fishing machine” per pescatori agguerriti.


Scopri tutti gli storici marchi di fisherman americani importati da IMD Boats


Quando scatterà la rimozione dei dazi

L’annuncio è stato dato sabato 30 ottobre 2021 a margine del G20 di Roma, ma per l’effettiva rimozione ci vorrà ancora un mese circa, quindi intorno ai primi di dicembre.

Boston 350 Outrage

Da quel momento non verrà più applicata nessuna maggiorazione relativa ai dazi da importazioni. Il periodo, fra l’altro, non poteva essere più propizio, perché coincide con il momento in cui si concentrano le prenotazioni delle barche per avere poi i tempi assicurati di consegna entro la primavera/estate.


Leggi anche: Il Pescare Show 2021 cambia date e format e presenta molte novità


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.