La qualità Cranchi dal Po al Levante ligure e alla Sardegna con Pagliarini International Boats

Nata a Cremona, Pagliarini International Boats si è ormai stabilmente insediata tra La Spezia e Bocca di Magra garantendo un riferimento professionale e qualificato a tutti gli armatori Cranchi della Riviera di Levante. È stata recentemente aperta anche una nuova sede a Olbia, in Sardegna.

Non basta costruire barche belle e funzionali, bisogna anche garantire ai propri armatori un’assistenza e servizi post-vendita all’altezza del prodotto e della propria fama.

È quello che ha realizzato il cantiere Cranchi Yachts con una rete di dealer efficienti e professionali. Li stiamo incontrando un po’ alla volta, ognuno con le sue specializzazioni e le sue prerogative, ma tutti con un unico denominatore comune: la qualità dei servizi ai clienti Cranchi Yachts. Questa è la volta di Omar Pagliarini, l’esponente della seconda generazione di una famiglia di “nautici storici” fondatori di Pagliarini International Boats.

La storica sede di Pagliarini International Boats a Cremona.

La storia di Pagliarini International Boats inizia negli anni Settanta – 1971 per la precisione – quando i fratelli Gianfranco e Rosolino Pagliarini avviarono un’attività di manutenzione e vendita di barche nella natia Cremona, sulle rive del Po, con la denominazione di Automotonautica Fratelli Pagliarini.

In particolare Rosolino poteva vantare un passato da pilota motonauta, ma entrambi i fratelli garantirono un rapido consolidamento dell’attività che, col passare degli anni, sentì l’esigenza di avere uno sbocco al mare.

Un altro showroom di Pagliarini International Boats.

I clienti non si accontentavano più delle crociere sul Po, tra l’altro sempre meno navigabile – racconta Omar Pagliarini, figlio di Rosolino – così abbiamo sentito l’esigenza di garantire loro uno sbocco al mare avviando una collaborazione con la Marina Colombiera a Bocca di Magra. Correvano gli anni Ottanta e questo è stato il primo passo, a cui è seguito l’avvio di una collaborazione con un altro cantiere sempre a Bocca di Magra, il Porto Carolina con il quale siamo poi entrati anche in società. Quindi, la nostra attività si è sempre più focalizzata sul Levante ligure, anche attraverso l’importazione di alcuni importanti fisherman americani di cui siamo diventati dealer ufficiali in Italia”.

L’incontro di Pagliarini International Boats con Cranchi per consolidare un’offerta di prestigio

L’incontro con Cranchi è del 1994 – prosegue Omar Pagliarini – Eravamo alla ricerca di un marchio di qualità che sapesse rispondere al meglio alle richieste dei nostri clienti che diventavano sempre più esigenti. Mai scelta è stata più azzeccata posso affermare, perché la crescita del cantiere è andata ben oltre le nostre aspettative e oggi possiamo tranquillamente affermare che la gamma Cranchi non teme confronti a livello mondiale. Come se non bastasse la collaborazione con Christian Grande ha garantito un ulteriore salto qualitativo sotto l’aspetto del design e gli ultimi modelli hanno letteralmente conquistato i nostri clienti”.

Omar Pagliarini con la nuova generazione.

Ma quali sono i modelli che più conquistano i clienti di Pagliarini International Boat? “Se dovessi indicare le barche che stanno raccogliendo i maggiori consensi – racconta Omar Pagliarini – dovrei certamente citare l’Endurance E30 e l’M44 HT che, con i recenti restyling, sottolineano al meglio il salto qualitativo fatto dal cantiere sotto l’aspetto dello stile. Poi i modelli nuovi, dall’A46 Luxury Tender al Settantotto. Ora c’è molta attesa per il Sessantasette che sarà la novità della prossima stagione. Ma non c’è solo il design, i Cranchi sono barche speciali anche per la tecnologia costruttiva: se porto un possibile cliente a visitare il cantiere di Piantedo, posso stare certo che quello è un cliente acquisito, perché di strutture così all’avanguardia ce ne sono poche in tutto il mondo, non solo in Italia”.


Leggi anche: Produzione robotizzata e un’efficiente rete vendita per restare alti nel mercato. Il caso di Cranchi Yachts


L’estensione verso il levante ligure e la Sardegna

Di pari passo con il rapporto con Cranchi Yachts, della quale è dealer ufficiale per Cremona, Piacenza e tutto il territorio che va da Marina di Carrara a Genova, Pagliarini International Boats ha potenziato la sua struttura che ora può contare, oltre ai due riferimenti di Porto Carolina e Marina Colombiera, anche su un presidio commerciale nel Porto Mirabello a La Spezia e un capannone per il rimessaggio, assistenza e showroom nei pressi di Bocca di Magra.

Ma non è finita, fin dall’inizio degli anni Novanta, Pagliarini International Boats è presente anche in Costa Smeralda per dare un servizio di assistenza post vendita e rimessaggio ai propri clienti che utilizzano la loro imbarcazione in Sardegna.

E più recentemente, dal 2017, la società è dealer ufficiale Cranchi per tutto il territorio isolano. Inoltre, grazie alla collaborazione avviata con due importanti cantieri di rimessaggio a Cala Saccaia nella zona industriale di Olbia, assicura l’assistenza e manutenzione alle barche Cranchi su tutto il territorio sardo.


Clicca ed entra nel sito ufficiale di Pagliarini International Boats


Scopri tutta le rete dealer di Cranchi Yachts nel sito ufficiale del cantiere


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.