Ranieri Cayman 23 Sport – Evinrude 200 HO, la coppia esagerata

Troppi i 200 cv “pompati” HO del nuovo Evinrude G2, ma il Ranieri Cayman 23 Sport li gestisce ugualmente con grande disinvoltura a conferma di eccellenti doti marine.

 Ranieri-Kayman-23

Un gommone solido, ben costruito e con una carena pronta per affrontare tutti i mari. Esigenze di lancio l’hanno voluto abbinato al più “piccolo” dei nuovi Evinrude G2 che comunque, forte del monoblocco V6 di 3,4 litri in comune con le altre potenze fino a 300 cv, era decisamente esuberante, soprattutto se come è successo durante il nostro test a bordo c’erano solo due persone. Poco male, è stata l’occasione di mettere alla prova il Cayman in condizioni al limite e verificare tutta la bontà della sua carena che ha retto benissimo l’eccesso di potenza e anzi ha regalato emozioni in tutta sicurezza.
Se però da un gommone di sette metri si pretende qualcosa di più, la Ranieri ha pensato a questa eventualità allestendo sulla medesima misura anche la versione Sport Touring che, in cambio di un ingrandimento della consolle centrale, riesce a ospitare una piccola cabina, ideale per accogliere un wc chimico e avere un minimo di privacy per cambiarsi il costume.

 Ranieri-Kayman-23

Ranieri Cayman 23 Sport

Il 23 Sport è la versione di 60 cm più lunga (e 35 cm più larga) del Cayman 21 Sport, tutto spazio in più utilizzato per dare maggior agio ai volumi di bordo senza introdurre modifiche sostanziali al layout. Forse anche per questo ritengo che su questa misura lo Sport Touring avrebbe più senso, così almeno le misure maggiori sono finalizzate a introdurre delle opportunità in più nella vita di bordo. Ecco perché, se il test in acqua è riferito al modello open, nella descrizione della coperta mi soffermo anche nel confronto con il Touring.

Comune a entrambi, ma per la verità a tutta la gamma, è la colorazione bicolore dove il nero è usato nella zona poppiera a donare slancio ed eleganza, ma non a rendere roventi i tubolari nelle zone che possono essere usate per sedersi e poggiare i piedi. Il prendisole prodiero è generoso in entrambe le versioni e nasconde un gavone altrettanto capiente, che si fa apprezzare anche per la finitura lucida che ne facilita la pulizia; ben dimensionato pure il musone di vetroresina per il verricello dell’ancora e comoda la seduta frontemarcia ricavata sulla plancia, ribaltabile nella versione Touring. La consolle centrale della versione Sport brilla per la sua accattivante semplicità, mentre più curato è il design di quella Sport Touring che dissimula bene la volumetria della cabina interna ed esalta il design della plancia con una colorazione nera e un layout ben organizzato. A completamento del tutto, su entrambi, un generoso parabrezza ben protetto da un robusto tientibene che si rende molto utile in navigazione a velocità sostenuta.

Ranieri-Kayman-23_2

Per dare maggiore spazio alla dinette poppiera, comune a entrambe le versioni c’è il solo poggiareni che impone la guida eretti; in compenso, a poppa, allestire la zona pranzo è velocissimo grazie al piano ribaltabile e allo spazio sotto la seduta che può essere allestito con lavello e grill, c’è spazio anche per un piccolo frigorifero. Il divanetto poppiero ha lo schienale ribaltabile per potersi trasformare in un solarium, con la vetroresina ai lati protetta da un’imbottitura decorata che impreziosisce ulteriormente l’insieme. Il pozzetto del fuoribordo è dotato di due pratiche plancette (quella di sinistra con scaletta retrattile in corrispondenza del passaggio verso prua) che facilitano l’accesso al bagno.

Due parole anche sulla piccola cabina della versione Touring a cui si accede grazie al ribaltamento della parte anteriore: due martinetti più robusti sono auspicabili perché il peso del portello non è sostenuto da quelli montati, ma all’interno la volumetria è buona, l’aerazione e l’illuminazione è assicurata da due piccoli oblò ai lati e c’è anche tanto spazio per stivare le dotazioni e oggetti ingombranti, siano questi canne da pesca o sci nautici.

 Ranieri-Kayman-23

Evinrude E-Tec G2

Il nuovo Evinrude E-Tec G2 è offerto nelle potenze da 200 a 300 cv con i modelli da 200 cv, 225, cv e 250 cv proposti anche nell’allestimento più sportivo HO. Tutti sono sviluppati sul medesimo monoblocco V6 di 3441 cc a due tempi a iniezione indiretta E-Tec con modalità di combustione stratificata a bassi regimi. Da citare anche il peso contenuto in soli 253 kg (244 kg per gli HO) che li rende degli autentici campioni nel rapporto peso/potenza. Caratteristica saliente il nuovo look che fa diventare improvvisamente vecchi tutti gli altri fuoribordo, almeno nell’estetica. Un po’ vittima di questo anche lo stesso G2, con l’attenzione tutta concentrata sul design si trascurano le tante innovazioni introdotte. Se volete conoscerle le trovate su questo stesso sito, basta digitare Evinrude E-Tec G2 nella ricerca.

Il test

La situazione è surreale: sono ad Angera, sul lago maggiore, nei giorni dell’esondazione e passare di fianco ai cartelli della pista ciclabile in gommone fa una certa impressione… il lago è calmo ma pieni di detriti (soprattutto tronchi), una situazione tutt’altro che ottimale per provare una barca che già mi immagino supermotorizzata. La conferma l’ho subito: 200 cv uniti alla bruciante accelerazione che solo un due tempi può garantire fanno letteralmente volare il Ranieri Cayman 23, in poco meno di due secondi siamo in planata e in poco più di tre passiamo i 30 nodi. Poi la progressione non si arresta e la velocità massima la tocchiamo a 5600 giri con 46 nodi e un consumo decisamente interessante: “solo” 54,4 l/h, le promesse di BRP che ha annunciato questi motori come economi nella gestione, con particolare riferimento alla “sete” di benzina, sono confermate. Ancora un’annotazione per rilevare che la planata minima è tenuta a 2300 giri, 11 nodi con un consumo di circa 10 l/h, che sale a poco meno di 30 l/h a 30 nodi che può essere individuata come la velocità di crociera. Da notare che il sistema è dotato della regolazione automatica dei flap che interviene da circa 3000 giri, mentre l’elica è una Viper da 19”.

Qualche perplessità per le rilevazioni fonometriche che confermano i due tempi leggermente più rumorosi dei quattro tempi, ma su un gommone per uso diurno è un handicap di poco conto e sono comunque inferiori a quello che i precedenti G1 V6 ci avevano abituato. In compenso la nuova serie G2 di Evinrude promette di dare un contributo fondamentale al look complessivo della barca con l’accattivante e squadrato 200 HO che può essere personalizzato in circa 350 combinazioni di colore. Tanta attenzione deve essere però riservata a evitare tronchi e altri oggetti galleggianti, così ho modo di apprezzare l’eccellente maneggevolezza del Cayman e anche la sicurezza con cui affronta i cambi di direzione a velocità sostenuta, considerando l’esuberanza del motore una bella prova di affidabilità e sicurezza per questa “opera prima” di Ranieri International tra i battelli pneumatici.

Caratteristiche tecniche
Lunghezza ft ………………… m 7,10
Larghezza ………………..…… m 2,85
Diametro tubolare …………… m 0,60
Dislocamento ………………… kg 700
Compartimenti ………………… 5
Motorizzazione min ………..… cv 100
Motorizzazione max …….…… cv 250
Serbatoi carburante …………… l 200
Serbatoi acqua ………………… l 45 (optional)
Portata persone …………..…… 15
Categoria CE ……………..…… B

Prestazioni
1000 giri ……… 4 nodi ……… 2,3 l/h ……… 68 db
1500 giri ……… 6 nodi ……… 5,3 l/h ……… 70 db
2000 giri ……… 9 nodi ……… 10,6 l/h ……… 75 db
2500 giri ……… 16 nodi ……… 13,0 l/h ……… 79 db
3000 giri ……… 22 nodi ……… 17,1 l/h ……… 80 db
3500 giri ……… 27 nodi ……… 23,8 l/h ……… 80 db
4000 giri ……… 32 nodi ……… 30,2 l/h ……… 81 db
4500 giri ……… 27 nodi ……… 37,4 l/h ……… 81 db
5000 giri ……… 41 nodi ……… 45,3 l/h ……… 86 db
5600 giri ……… 46 nodi ……… 54,3 l/h ……… 87 db

Condizioni del test
Lago calmo, temperatura 15°C, carburante l 150, acqua vuoto, equipaggio 2 persone, carena pulita

Dotazioni di serie
Consolle completa – Cruscotto Luxury – Cuscineria completa a cellule chiuse – Ganci traino e ormeggio – Gavone ancora in controstampata – Gavone poppa per gli accessori di ormeggio – Gavoni di prua a prendisole in controstampata – Gavone stand up – Gavone consolle – Gonfiatore manuale – Impianto elettrico completo – Luci navigazione – Musetto vtr a prua – N. 4 bitte inox – Pannello elettrico con pulsantiera – Plancette poppa vtr e scala telescopica – Prendisole a prua – Pompa di sentina automatica con impianto – Schienale seduta poppa ribaltabile – Sedile fronte consolle – Stand-up guida – Serbatoio carburante polipropilene reticolato – Timoneria completa – Tubolari bicolore black/white.

Optional
Ancora e catena – Bussola a incasso – Faro installato su rollbar – Frigorifero esterno acciaio inox – Gonfiatore elettrico 12 volt – Impianto doccia con serbatoio acqua – Impianto stereo – Kit asta sci – Kit prendisole poppa – Kit tavolo prua – Led pozzetto – Prolunga prendisole prua – Rollbar inox ribaltabile con tendalino – Salpa ancora elettrico con musetto vtr e corricatena acciaio – Serie ganci sollevamento – Tappezzeria Luxury – Tavolo di poppa a ribalta – Teak coppia plancette – Teli copri consolle e copri gommone – Tendalino inox – Timoneria idraulica – Tromba elettrica – Wc Chimico.

Prezzi
Ranieri Cayman 23 Sport …………………         euro, Iva esclusa
Ranieri Cayman 23 Sport Touring …………………         euro, Iva esclusa
Evinrude G2 200 HO ………………… da 21.449 euro, Iva inclusa

Visita il sito Ranieri International
Visita il sito BRP

Notizie correlate

One Response

Lascia un commento
  1. Matteo
    Ott 22, 2015 - 09:55 PM

    Vorrei sapere il prezzo del 23sport

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.