E l’Iva al 10% sui posti barca in transito si conferma per tutto il 2015

Il decreto era già stato convertito in legge lo scorso novembre, ma solo per il 2014 (leggi qui). Con l’approvazione della Legge di Stabilità, la norma che abbatte l’Iva al 10% sui posti barca nei Marina Resort, è estesa anche per tutto il 2015.

Il concetto dei Marina Resort, ovvero porzioni di porti turistici destinate all’ormeggio temporaneo per il pernotto a bordo, diventa così un tipo di attività turistica a tutti gli effetti e considerata al pari delle strutture ricettive che vengono utilizzate per trascorrere la notte su propri mezzi per periodi limitati, come per esempio i campeggi, per i quali è sempre stato in vigore il regime d’Iva agevolato.

Mantenute le promesse del Governo, grazie anche all’attività di sensibilizzazione da parte di Ucina Confindustria Nautica, ora sta agli operatori della portualità turistica spendersi bene questa opportunità con azioni di marketing e di offerta di servizi mirate a incentivare il traffico marino soprattutto da parte degli stranieri.

Per chi è interessato ai tecnicismi, va ricordato che non viene modificata direttamente la tabella Iva (cosa che vedrebbe l’Italia esposta a una procedura di infrazione europea), ma vengono riconosciute e qualificate come attività turistico-ricettive una parte dei servizi nautici fino ad oggi non considerati tali.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.