Parker 920 Explorer Max, ma proprio Max in tutto

Categorie: I Nostri Test
7 Luglio 2023
Parker 920 Explorer Max, ma proprio Max in tutto

Una motorizzazione affidata a due Honda BF250 che definire esuberante è anche essere riduttivi, ma proprio per questo è un esame severo per il Parker 920 Explorer Max e la sua carena, che in realtà si comportano benissimo. E così un tranquillo Explorer, più pensato per rilassanti battute di pesca, si trasforma in un mezzo (quasi) da corsa.


Perché al futuro armatore sia venuto in mente di montare due Honda BF250 su una barca dove il cantiere consiglia al massimo 350 cv totali non è dato di saperlo (o sì dopo averlo conosciuto…), resta però il fatto che il pacioso Parker 920 Explorer Max, con la cura a cui è stato sottoposto diventa (quasi) un veloce offshore superando allegramente, su un mare anche piuttosto agitato, i 50 nodi.

Parker 920 Explorer Max - Navigazione.

Parker 920 Explorer Max, il test

Immagino che un po’ di curiosità vi sia venuta, ma è esattamente la mia quando sono salito a bordo del Parker 920 Explorer Max.

Così la prima rilevazione la dedico all’accelerazione, che non è di quelle trascendentali: 5” scarsi per planare e 15” per raggiungere i fatidici 50 nodi, 51 nodi per la precisione…

Ma quello che più sorprende è come questa barca cabinata di 10,40 metri riesca assolutamente a gestire l’esuberante potenza dei due Honda BF250, V6 da 3,5 litri, in tutta scioltezza, permettendosi un passaggio su un onda incrociata e formata abbastanza sicuro.

Certo, qualche botta un po’ secca è inevitabile ed è proprio questo che mi porta a pensare: “Ma che bisogno c’è di volare a 50 nodi con una barca così?”.

Parker 920 - Navigazione.

Un motivo però lo trovo: mettere alla prova il Parker 920 Explorer Max in condizioni di utilizzo estreme lascia più che tranquilli su come sarà la navigazione con una motorizzazione più appropriata alla sua categoria.

Dal canto loro i due Honda BF250 fanno di tutto per farsi apprezzare, sia per le prestazioni, ma soprattutto per i consumi che restano nell’ambito della normalità considerando le potenze (e le velocità) in gioco.

Già a 2.450 giri si è in planata a 12 nodi, consumando circa 13 l/h. Da qui, per mettersi in navigazione a regime di crociera “economica”, basta salire di mille giri e viaggiare a 23 nodi, consumando poco più di 25 l/h. Il risultato è un ottimo equilibrio fra bassi consumi e una ben apprezzabile velocità di navigazione.

Aumentando di soli 500 giri, quindi a 4000 giri/minuto, si guadagnano 7 nodi, planando dunque a 30 nodi, che possiamo individuare come velocità di crociera veloce, con soli 10 litri di consumo in più all'ora.

Naturalmente i motori possono reggere tranquillamente un'andatura di crociera ancora più veloce, quindi volendo ci si può mettere a 5.000 giri e navigare a 34 nodi, consumando 59 litri/ora.

A bordo siamo in tre persone con circa 200 litri di carburante e i serbatoi dell’acqua vuoti. Da precisare anche che le foto in navigazione di riferiscono alla nostra prova, mentre quelle dei particolari di coperta e interni sono del cantiere.

Parker 920 Explorer Max con due fuoribordo Honda BF250

Parker 920 Explorer Max, a bordo

Dimenticando l’esuberanza della motorizzazione, cerco di analizzare il Parker 920 Explorer Max per quello che è: un eccellente e versatile cabinato a motore di 10,40 metri, con un’ottima carena a doppio redan che si è comportata molto bene nel test, e soluzioni di coperta intelligenti pensate per la vita a bordo e realizzate con altrettanta cura, sia nella scelta dei materiali sia nella loro lavorazione.

Parker 920 Explorer Max - Navigazione.

Il tutto a conferma di quella che era già una mia ferma convinzione: il cantiere polacco nel rapporto qualità/prezzo è imbattibile, o quasi.

Nonostante la doppia motorizzazione, le plancette poppiere mantengono un buon dimensionamento.

Parker 920 Explorer Max - Pozzetto con pescatore.

Ricca la dotazione di gavoni e c’è anche lo spazio per una vasca del vivo che, insieme al vasto spazio libero del pozzetto, sottolinea uno degli usi, ovvero la pesca sportiva, al quale il Parker 920 Explorer Max sarebbe destinato, ma non il principale vien da pensare guardando l’accogliente dinette aperta.

Questa, infatti, presenta due tavolini pronti per aperitivi e cene, ma con la possibilità di abbassarli, per trasformare l’area in un prendisole, sfruttando il divano a C, oppure eliminarli, per metterla interamente a disposizione dei pescatori.

Parker 920 Explorer Max - Pozzetto visto dall'alto.

La tuga del Parker 920 Explorer Max è ben pronunciata rifiutando ogni pretesa aerodinamica, ma privilegiando l’abitabilità interna, che è eccellente anche per i più alti.

Parker 920 Explorer - Navigazione.

L’unica timoneria è interna, ma in optional se ne può avere una seconda esterna. Optional è anche il tettuccio a soffietto, che può rendere a cielo aperto tutta la zona all'interno della tuga.

Parker 920 Explorer Max - Quadrato.

Personalmente preferisco i due elementi rigidi a scorrimento del modello in prova, più che sufficienti a garantire una buona aerazione e luminosità.

La dinette del quadrato è a dritta ed è composta da due divanetti contrapposti, di cui quello prodiero con la spalliera pivottante per scegliere se rivolgere la seduta verso il tavolo o frontemarcia.

Parker 920 Explorer - Quadrato.

Sul lato opposto c'è il piccolo mobile cucina e, a proravia, la postazione di comando, che è dotata di seduta singola e di una plancia su cui si apprezza la distribuzione degli strumenti, ma anche l'ampio pannello da accessoriare in base alle scelte dell’armatore.

Sottocoperta la cuccetta mi pare un po’ sacrificata per due persone, però è anche stato ricavato un terzo posto letto a poppa.

Parker 920 Explorer Max - Layout di coperta.

Come nel resto della barca non si possono che apprezzare la qualità delle finiture, in particolare nella cabina dove le pareti sono tutte protette da generose imbottiture. 

Quanto costa il Parker 920 Explorer Max

Il prezzo, al listino 2023, del Parker 920 Explorer Max è di 73.000 euro, Iva esclusa, solo per la barca con le dotazioni standard. A questo bisogna aggiungere il costo del motore (o dei motori) fuoribordo.

La variabilità del prezzo base, oltre che naturalmente per gli accessori, è dunque data prima di tutto dalla scelta di quanti motori si desidera montare e dalla loro potenza.


Leggi anche la nostra prova del Parker 780 Escape


Navigazione.

I numeri del Parker 920 Explorer Max


Scheda tecnica

Lunghezza f.t.10,40 m
Larghezza2,80 m
Dislocamento3.050 kg
Serbatoio carburante460 l
Serbatoio acqua100 l
Portata persone8 (B) - 10 (C)
Motorizzazione massima350 cv
Omologazione CeCat. B/C


Prestazioni

Regime Velocità Consumo
rpm nodi l/h
600 3,2 1,9
1000 5,3 3,1
1500 7,0 5,7
2000 8,6 7,4
2500 12 13
3000 17 19
3500 23 25
4000 30 35
4500 33 40
5000 34 59
5500 42 60
6100 51 86


Prezzi

Parker 920 Explorer Max da 73.000 euro (Iva esclusa)
Honda BF250 da 26.532 euro (Iva compresa)

Parker 920 - Navigazione.

Clicca ed entra nel sito ufficiale di Parker Italy


Condividilo a un amico

Alberto Mondinelli

Alberto Mondinelli, 40 anni di nautica dalle regate di 420 alle gare offshore di Classe 1, e poi addetto stampa dei più importanti team negli anni Novanta e della Spes di Mauro Ravenna nel momento di massimo fulgore della motonautica d’altura. Come giornalista, direttore responsabile di Offshore International e, più recentemente, tester di Barche a Motore.
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

magnifiercrossmenu