Due potenze, 300 e 350 cv, per il MerCruiser 6.2L V8

Era atteso e a Genova il sipario si è alzato sul nuovo MerCuriser 6.2L V8, certamente la geometria motoristica più amata e ambita dai diportisti, questa volta tutta “made in Mercury”.

Prosegue la politica Mercury di abbandonare i monoblocchi di derivazione automobilistica per fare tutto in casa e realizzare motori pensati, progettati e costruiti per essere “solo” dei motori marini. Dopo il sei cilindri 4.5L, ecco il nuovo MerCuriser 6.2L V8 (dove la sigla individua anche la cilindrata di 6.200 cc), sempre alimentato a benzina, proposto nella doppia potenza di 300 cv e 350 cv, che va a sostituire i MAG 350 e 377, due modelli che hanno fatto la storia della nautica a motore e sono stati pensionati da un propulsore che ambisce a traguardi ancora più ambiziosi.

Mercury_Mercuiser-6.2L-V8_2

MerCuriser 6.2L V8 potenza da vendere

Per far dimenticare i suoi blasonati predecessori, il MerCuriser 6.2L V8 punta su potenze e coppia superiori senza rinunciare alla silenziosità e alla fluidità dell’erogazione. Come già i MerCruiser 4.5L V6 da 200 e 250 cv lanciati lo scorso anno, anche il nuovo V8 è a due valvole per cilindro e non risente delle limitazioni imposte dall’utilizzo di monoblocchi derivati dal settore automotive, quindi non è equipaggiato con tecnologie superflue che comportano solo un aumento di costi, complessità costruttiva e peso, senza aggiungere valore alla propulsione dell’imbarcazione. Il MerCuriser 6.2L V8 è tutto progettato e costruito presso la sede centrale di Mercury Marine a Fond du Lac, in Wisconsin, e rappresenta un equilibrio perfetto tra potenza, silenziosità, facilità di manutenzione, consumi ridotti ed elevata resistenza alla corrosione.

Infatti, il MerCuriser 6.2L V8 vanta un’accelerazione ai vertici della categoria senza rinunciare alla fluidità dell’erogazione: un condotto di aspirazione più lungo ottimizza il flusso dell’aria incrementando la coppia, che a sua volta si traduce in un’accelerazione più brillante e in un miglioramento delle prestazioni. Una cilindrata elevata non garantisce solo un eccellente rapporto peso/potenza, ma anche un’esperienza di navigazione più piacevole e sicura poiché consente di planare rapidamente, affrontare meglio le condizioni di mare avverse e rimanere in planata a velocità inferiori.

Il MerCuriser 6.2L V8 è inoltre equipaggiato con l’Adaptive Speed Control (ASC) che mantiene automaticamente il regime impostato indipendentemente dal carico o da eventuali variazioni delle condizioni, quali per esempio virate strette, traini e basse velocità in planata. Il risultato è una migliore risposta dell’acceleratore e una sensazione di guida “più sportiva” senza dover regolare continuamente l’acceleratore. Tra gli optional disponibili per il MerCuriser 6.2L V8 c’è anche il sistema di manovra Axius Joystick Piloting per motori entrofuoribordo che garantisce il massimo in termini di facilità d’attracco e manovrabilità, mentre la trasmissione è affidata ai conosciuti piedi poppieri Mercury Bravo.

Un silenziatore in aspirazione sopprime le frequenze sonore più fastidiose a tutti i regimi, mentre il nuovo sistema di induzione dell’aria, installato sul retro del motore, abbatte ulteriormente il rumore rendendo il MerCuriser 6.2L V8 ancora più silenzioso. Inoltre, i supporti motore più grandi e ottimizzati isolano le vibrazioni indesiderate e riducono le risonanze.
Mercury Marine ha utilizzato per il nuovo V8 una resistente componentistica di ghisa, oltre a materiali compositi e le leghe appositamente studiate per l’uso marino che contribuiscono a contenere il peso.

Assistenza e manutenzione semplificate

Il MerCuriser 6.2L V8 raggruppa in un unico punto anteriore al centro tutti gli accessi per la manutenzione, così le operazioni ne risultano facilitate, dal rabbocco olio alla sostituzione dei filtri. Inoltre, il sistema di distribuzione non necessita di alcuna manutenzione per tutta la vita del motore e il nuovo V8 vanta anche un sistema di drenaggio “pluristagionale” che consente di navigare tutto l’anno. Grazie a questa semplicità di manutenzione, il tradizionale tagliando dopo 20 ore con il MerCuriser 6.2L V8 non è più necessario.

Tra gli optional disponibili per il 6.2L figurano il sistema di raffreddamento ad acqua dolce e il trattamento anticorrosione SeaCore che fornisce una protezione aggiuntiva contro la corrosione in ambienti salmastri. Il sistema SeaCore è un processo di anodizzazione che altera lo strato superficiale del piede di alluminio al fine di impedire infiltrazioni di salsedine che portano alla corrosione. Anche per questo il MerCuriser 6.2L V8 in entrambe le potenze da 300 cv e 350 cv è coperto da una garanzia di due anni, mentre la garanzia anticorrosione ha una durata di tre anni.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2017 BoatMag. All Rights Reserved.