Rancraft-Scafoclub_

Rancraft a Venezia con Scafoclub

Rancraft consolida la sua presenza commerciale nell’Alto Adriatico grazie alla collaborazione con Scafoclub.

Rancraft considera l’Alto Adriatico un’area strategica per il suo sviluppo, sia in termini di bacino d’utenza sia di visibilità. Per questo la collaborazione con il concessionario Scafoclub diventa più intensa e si amplia a nuove iniziative per aumentare l’incisività e la conoscenza degli scafi Rancraft nell’area veneziana e nella laguna Veneta.

Rancraft-Scafoclub_

Rancraft punta Venezia

La laguna veneziana è considerato uno specchio d’acqua ideale per i nuovi modelli del cantiere di Soverato che hanno nella possibilità di personalizzazione delle belle linee le loro doti peculiari. Al contempo, Scafoclub è fortemente radicata sul territorio grazie a un’esperienza ventennale e alla posizione facilmente raggiungibile sia da Mestre che, via acqua, da Venezia. La struttura espositiva può ospitare imbarcazioni sia a terra sia in acqua, con parcheggio auto interno e servizio di distributore di carburante. L’azienda dispone inoltre di un’officina autorizzata Yamaha, Mercury e Honda per un’assistenza meccanica qualificata.

Scafoclub mantiene uno stretto rapporto con Rancraft per lo sviluppo della nuova linea del cantiere che rappresenta un forte potenziale per la clientela veneziana. “Il design della nuova gamma Smart, le soluzioni adottate per lo sfruttamento degli spazi e una qualità costruttiva elevata, coincidono perfettamente con le richieste di una clientela esigente alla quale si rivolge la nostra azienda – ricorda Flavio Scarpa, titolare di Scafoclub -. In particolare il modello RS 17 possiede caratteristiche e dimensioni ottimali per la navigazione sia in laguna sia nei canali di Venezia. I punti di maggior innovazione della nuova linea sono la particolare prua a “becco d’anatra”, un look molto aggressivo, l’ampia scelta di colorazioni e personalizzazioni, oltre alla cura nei dettagli. L’aspetto però di fondamentale importanza per la navigazione in queste acque è rappresentato dal disegno della carena: il particolare brevetto “IHC” consente di planare a minor velocità, ottima stabilità laterale e consumi ridotti, caratteristiche molto apprezzate dalla clientela veneziana”.

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.