Salvatore Ranieri di Ranieri International sul Boot: “un successo”

Quattro barche e due gommoni, questo lo schieramento di Ranieri International al Boot di Düsseldorf. Salvatore Ranieri ci racconta le sue impressioni.

Dalle parole di Salvatore Ranieri, raggiunto tra un aeroporto e l’altro al rientro dalla Germania, si intuisce come l’appuntamento fieristico del Boot sia un “giro di boa” fondamentale per tutta la nautica da diporto europea e non solo. Infatti è lo stesso Salvatore Ranieri a sottolineare come siano presenti anche tutti i più importanti brand statunitensi, a sottolinearne la valenza internazionale della rassegna tedesca.

Salvatore Ranieri, l’importanza del mercato tedesco

Valenza internazionale ma anche un florido mercato interno, attento soprattutto alle barche di medie dimensioni. “Nello stand che abbiamo allestito con il nostro dealer tedesco – spiega Salvatore Ranieri -, abbiamo puntato sulle misure medie, sia barche sia gommoni, che per altro sono la “punta di diamante” della nostra produzione. Per la linea Rib sono esposti i Cayman 18 Sport (novità 2017) e Cayman 21 Sport; per le barche, l’open Voyager 21S, i due sundeck Shadow 22 e Shadow 26 e quindi l’ammiraglia della nostra gamma e altra novità 2017, il Next 370 SH. Ero curioso di verificare l’accoglienza del pubblico tedesco e, soprattutto per il Next, devo dire che i plus sono stati subito individuati e apprezzati, riconoscendole l’originalità del design e l’ottimo rapporto qualità/prezzo che erano i due principali obiettivi che ci eravamo posti quando l’abbiamo pensata”.

“Torno quindi da Düsseldorf con sensazioni decisamente positive – prosegue Salvatore Ranieri -, una fiera grandissima eppure gremita di gente. Era da tempo che non vedevo un’affluenza così massiccia, un buon segnale per la nautica europea, ma anche per quella italiana che era rappresentata al meglio. In nessun salone europeo si respira un’aria così internazionale come al Boot, ma al contempo è fortissima la presenza di appassionati tedeschi e credo che sia proprio questo il segreto del suo successo: un forte mercato interno che ha permesso di sviluppare una manifestazione che è diventata un riferimento per tutti. Merito anche dell’eccellente organizzazione, proprio teutonica”.

“Ma in Ranieri International stiamo già guardando avanti – conclude Salvatore Ranieri -, e abbiamo in cantiere le novità per la nuova stagione 2018, anche se adesso è presto per parlarne. Godiamoci per ora i positivi segnali che i saloni invernali ci hanno dato e prepariamoci alla stagione 2017 che, finite le fiere, deve adesso scendere in acqua per far divertire i nostri clienti”.

 

Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.