Salvatore Ranieri di Ranieri International: “di salone in salone, ottimi segnali”

Non si sono ancora spenti gli echi del Boot di Düsseldorf che Salvatore Ranieri e il suo cantiere sono già impegnati in Belgio, Svizzera e… Napoli.

È un Salvatore Ranieri decisamente “carico” quello che raggiungiamo telefonicamente: l’idea era di fare il punto dopo qualche giorno dalla chiusura del Boot di Düsseldorf alla luce dei tanti contatti raccolti in fiera. In realtà la chiacchierata si è poi spostata sul presente, con Ranieri International impegnata in ben tre altre fiere.

Salvatore Ranieri: “la crescita continua”

“I segnali positivi dei primi giorni del Boot – spiega Salvatore Ranieri – sono stati confermati da quello che è stato concretizzato nei giorni successivi, ma non solo. Proprio in questi giorni il nostro distributore tedesco Inter Yacht West sta organizzando una serie di “porte aperte”, che proseguiranno fino a metà marzo, per cui i consuntivi potrebbero essere ancora più positivi. Diciamo che è stata premiata, oltre alla qualità del nostro prodotto, anche il coraggio che abbiamo avuto a puntare su uno stand più grande (300 mq) nel padiglione più importante per la nostra tipologia di prodotto. Quindi un investimento sull’immagine complessiva del nostro brand che ha avuto positive ricadute anche sulle vendite. Stando a queste ultime, direi che i modelli più apprezzati sono stati quelli tra i 6 e i 7,5 metri, equamente divisi tra barche e gommoni, ma anche l’ammiraglia Next 370 ha raccolto molti consensi e sono in corso alcuni trattative ben avviate”.

“Se vogliamo fare un bilancio di questi primi due mesi dell’anno – prosegue Salvatore Ranieri -, possiamo rilevare un ulteriore incremento sullo stesso periodo dello scorso anno, che era già stato positivo con una crescita del fatturato del 12,5%. Adesso stiamo facendo ancora meglio, con un crescente successo delle misure più grandi, a sottolineare come le scelte strategiche di Ranieri International siano state premiate. Oggi per avere un Next 370 si deve aspettare l’autunno perché la produzione programmata è già stata venduta, proprio un bel segnale”.

Ma non è finita. Proprio ieri hanno chiuso i battenti il Belgian Boat Show di Gent (in Belgio, a metà strada tra Bruges e Bruxelles) e il Suisse Nautic Bern, a Berna in Svizzera, e Ranieri International era presente. “Due fiere importanti a livello locale dove abbiamo portato sei modelli per parte, equamente divisi tra gommoni e barche – spiega Salvatore Ranieri -. In Belgio ci siamo concentrati sulle misure da 5,5 a 8 metri, in Svizzera abbiamo esposto anche il Next 37 che ha raccolto i soliti consensi, alcuni dei quali speriamo di concretizzare presto. Ma non è finita, questo week-end è iniziato a Napoli il NauticSud: siamo ovviamente presenti con la nostra gamma e poi saremo dal 25 febbraio anche a Zagabria per il Zagreb Boat Show, qui a essere protagonisti saranno i nostri modelli da 5,5 a 7,5 m. Ovviamente sia barche sia gommoni, ma questo non sarebbe neppure più il caso di precisarlo, tanto Ranieri International si è imposta anche tra i rib”.

Leggi anche le dichiarazioni di Salvatore Ranieri durante il Boot di Düsseldorf

 

Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.