Sette cruiser “under 10 m”: belli, comodi e senza immatricolazione

Sette cruiser “under 10 m” scelti tra quelli provati da Boatmag fermandoci alla soglia fatidica dei natanti senza immatricolazione, ce n’è per tutti i gusti e… tasche.

Un po’ cruiser un po’ daycruiser, è proprio questa loro versatilità a renderli particolarmente interessanti. Versatilità dei cruiser “under 10 m” che è ribadita anche dall’ampio ventaglio di scelte, dai più piccoli Quicksilver e Karnic all’esclusivo Frauscher passando per una serie di modelli che uniscono soluzioni sempre più raffinate ad abitabilità diverse in base alle loro destinazioni d’uso. Denominatore comune è comunque un’eccellente costruzione, buone doti marine e… poi sono i gusti (e il budget) dei futuri armatori a definire la scelta finale. I nostri test possono comunque essere un buon riferimento per indirizzare meglio le proprie attenzioni, basta cliccare sul link per essere collegati ai risultati della nostra prova in mare.

Quicksilver 755 Cruiser, sette metri più sportivi del previsto

Per chi è abituato agli standard di Quicksilver, questo cruiser “under 10 m” sorprende per il piglio più sportivo della tradizione del cantiere, ma senza essere troppo estremo, anche se il Mercury Verado da 300 cv gli garantisce una bella verve.

Salpa-Laver-23xl_test

Salpa Laver 23x, 7,60 metri a scelta tra entrobordo e fuoribordo

Doppia prova di questo cruiser “under 10 m” di Salpa con due diverse motorizzazioni (entrofuoribordo MerCruiser o fuoribordo Evinrude); una barca dai chiari connotati crocieristici e proprio per questo abbiamo un leggera preferenza per la prima soluzione.

Karnic SL702 by Selva, “quasi” otto metri di versatilità

La partnership tra il cantiere cipriota e Selva Marine ha permesso di conoscere queste barche che dai cruiser “under 10 m” scendono anche su misure minori, garantendo sempre un’eccellente livello di finitura grazie a lavorazioni di alto livello e buone carene. Il Karnic SL702 è un po’ una summa di tutte le potenzialità del cantiere e merita molta attenzione.

Invictus 280GT, nove metri di classe

Christian Grande ha concentrato negli Invictus tutte le sue proverbiali competenze di designer e a questo si aggiunge una costruzione impeccabile e una carena marina. Il 280GT si distingue tra i cruiser “under 10 m” per la sua linea originale e la cura riposta in ogni minimo dettaglio.

Cranchi Endurance 33

Cranchi Endurance 33, un classico di 10 metri

Uno stile intramontabile caratterizza il cruiser “under 10 m” di Cranchi, davvero una barca senza tempo che sa conquistare per le sue linee sportive, ma al contempo per l’eccellente abitabilità che la propone anche per crociere di più giorni. Difficile trovare un connubio così riuscito e tante peculiarità garantite da un brand tra i più prestigiosi della cantieristica italiana.

Frauscher 1017, a scelta Lido o GT

Il fascino non si discute, ma anche la versatilità è tutta da ammirare grazie alla doppia versione cabinata per il GT e tutta aperta per il Lido. Il cantiere austriaco, rappresentato in Italia dal Cantiere Nautico Feltrinelli sul lago di Garda, difficilmente poteva trovare un partner più competente e appassionato. Al resto pensano le qualità marine della carena e le accurate finiture di una barca dalla grande personalità.

Ranieri International Next 370 SH, 11 metri ma sempre natante

L’ammiraglia di Ranieri International, opera prima del cantiere su queste misure, nel breve volgere di pochi mesi si è imposta all’attenzione generale per la qualità della costruzione, ma anche per l’eccellente carena e la confortevole abitabilità. Cosa chiedere di più?

 

Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.