Novità 2018: Austin Parker 48 Sundeck, innovazione oltre la tradizione

Concepito e ispirato dagli elementi che caratterizzano la classica linea del cantiere, Austin Parker 48 Sundeck sviluppa soluzioni e concetti di stile che si ritrovano nei modelli superiori della gamma.

Il fascino della tradizione non si discute e quello dei lobster è davvero senza tempo. Il cantiere italiano è stato uno dei suoi migliori interpreti e con questo nuovo Austin Parker 48 Sundeck conferma tutto quanto di buono e di bello è riuscito a produrre in questi anni, in particolare sviluppa soluzioni e concetti che finora caratterizzavano i modelli superiori della gamma. Al contempo si è introdotto un “sundeck”, cioè un piccolo fly senza plancia di comando, ma solo dedicato al solarium completato da alcune sedute, per avere comunque una postazione sopraelevata senza gli ingombri del flybridge classico e lasciando quindi un tettuccio scorrevole sopra la plancia di comando sul ponte principale.

 

La linea è inconfondibile e richiama immediatamente l’ormai consolidata livrea bianco-blu che Fulvio De Simoni ha immaginato fin dal primo modello, sceso in acqua nel 2008, accentuando però la modernità dello yacht, in particolare negli allestimenti interni. Ampi passavanti laterali facilitano lo spostamento esterno da poppa alla zona prendisole di prua; dal pozzetto in teak, generoso e confortevole, si accede con una scala al “sundeck” attrezzato con prendisole e divani.

Il fascino dei lobster
è senza tempo e
Austin Parker ne è
uno dei migliori interpreti

Il salone, ampio e panoramico, permette una fruibilità piena, in continuità con un pozzetto tutto da vivere; un’apertura nello specchio di poppa, da facile accesso alla piattaforma bagno sulla quale è previsto l’alloggiamento del tender di servizio. La plancia di comando consente di avere sotto controllo l’orizzonte visivo in ogni situazione e assiste il pilota con una completa strumentazione di navigazione.
La zona notte offre tre cabine doppie e due bagni; la cabina armatore posta a centro barca, è una vera suite dotata di ogni confort. La cucina, posizionata sottocoperta, ha abbondanza di superfici di lavoro e mobilio per lo stivaggio di vettovaglie e cambusa. Finiture pregiate in legno d’olmo trattato, cristallo, pelle e tessuti di grande qualità: l’eleganza a bordo è curata fin nei più piccoli dettagli.

La motorizzazione è affidata a due Cummins QSB 6.7 da 550 cv l’uno, che garantiscono prestazioni a consumi contenuti, una eccellente manovrabilità, silenziosità e assenza di vibrazioni. La velocità massima prevista è di 28/30 nodi, quella di crociera di 24 nodi con un’autonomia di oltre 350 miglia marine.

I numeri del Austin Parker 48 Sundeck

  • Lunghezza ft ……………………… m 15,50
  • Larghezza ………………………… m 4,60
  • Dislocamento …………………… kg 20.750
  • Motorizzazione ………………… Cummins QSB 6.7 2×550 cv
  • Serbatoio carburante …………… l 1.900
  • Serbatoio acqua ………………… l 460
  • Cabine …………………………… 2/3
  • Bagni …………………………… 2
  • Portata persone ………………… 12
  • Omologazione CE ……………… A/B

Leggi qui per conoscere meglio i programmi di Austin Parker

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.