Mercury V6 FourStroke 200 e Valiant 685 Classic, avanguardia e tradizione, ma che bel connubio

Un gommone che più “Classic” non potrebbe essere abbinato al tecnologico Mercury V6 FourStroke 200, modello base della nuova offerta Mercury, ma pieno di risorse. Un binomio che mi ha fatto proprio divertire.

A prima vista a colpire è la bella linea del fuoribordo Mercury V6 FourStroke 200 (anche se il look “all black” un po’ la penalizza) e il blu elettrico che contrasta con il bianco della vetroresina del Valiant 685 Classic. Poi sali a bordo e tutto passa in secondo piano perché è il piacere di navigare a prendere il sopravvento.

Mercury V6 FourStroke 200 e Valiant 685 Classic, il test

L’elica è un’Enertia da 18” in acciaio e a tre pale, una scelta all’apparenza tranquilla per un binomio che promette rilassanti crociere diurne. Ma non si è ancora fatto i conti con il nuovo Mercury V6 FourStroke 200 che, benché nella sua versione base allestita solo sul monoblocco V6 (mentre sui nuovi V8 abbiamo i modelli SeaPro per usi più gravosi e ProXS e Verado, i più esuberanti), non sembra per niente votato al ruolo del comprimario. La potenza è di 200 cv, quando il vertice per la classe FourStroke è fissato a 225 cv per questo sei cilindri con geometria a V di 64° e distribuzione a due alberi a camme per bancata e 24 valvole (quattro per cilindro per quelli deboli in matematica). Per saperne di più sui nuovi V6 e V8 Mercury leggi qui.

Durante il test dei nuovi Mercury ho abusato abbastanza dell’affermazione “sembra un due tempi”, ma si tratta proprio della verità. Così in 3” scarsi sono già in planata e in 7” sfreccio a 30 nodi, niente male per un gommone di 6,50 metri che sembrerebbe nato per tranquille crociere diurne. La progressione poi cresce fino a 5800 giri e 41 nodi, i consumi diventano un po’ impegnativi ma basta scendere a 4.000 giri per navigare a 27 nodi e consumare meno di 30 l/h. Se poi si è in vena di economie (e non si hanno mete particolari da raggiungere) allora la planata minima è fissata a 2.200 giri e poco più di 10 nodi per altrettanti litri/ora di consumo. Niente male.

Da parte sua il Valiant 685 Classic si adatta perfettamente al ruolo assicurando una buona direzionalità anche a velocità sostenuta, un’eccellente tenuta in virata (un po’ dura la timoneria idraulica) anche con raggi molto stretti senza nessuna cavitazione. A 5.000 giri si naviga tranquilli anche se si sfiorano i 35 nodi: si può chiacchierare con gli altri ospiti a bordo perché i decibel del Mercury V6 FourStroke 200 sono davvero contenuti, ultima annotazione positiva del test.

Mercury V6 FourStroke 200 e Valiant 685 Classic, a bordo

A parte il rollbar in tubo inox che non mi piace, ma è un’opinione personale, per il resto a bordo del Valiant 685 Classic tutto si trova dove ti aspetti di trovarlo: a prua il divano a V nasconde un ampio gavone e lascia immaginare una comoda dinette. Il musone di prua facilita la salita di prua e i tuffi ma, per i meno temerari, le due ampie plancette poppiere ai lati del fuoribordo consentono un accesso al mare più tranquillo. Lo standup del pilota si trasforma in poggiaschiena per il divanetto al centro del pozzetto, mentre quello poppiero si abbatte per trasformare il tutto in solarium.

Articolato il piano della plancia con i due strumenti analogici, anche se avremmo preferito il Vasselview, più completo e immediato nel dare le informazioni sulla navigazione e sul motore in particolare. Sempre apprezzabile il tientibene sul perimetro del parabrezza che, da parte sua, è protettivo quello che basta.

I numeri del Mercury V6 FourStroke 200

  • Tipo …………………………………… V6 64° – 4 tempi
  • Cilindrata …………………………… l 3,4
  • Alesaggio x corsa ……………… mm 92×86
  • Potenza ……………………………… cv 200
  • Regime rotazione ……………… 5000-5800 giri/min
  • Distribuzione ……………………… doppio albero a camme – 24 valvole
  • Alimentazione …………………… iniezione elettronica EFI
  • Alternatore ………………………… A 85
  • Rapporto piede ………………… 1,85:1
  • Capacità olio …………………… l 6,6
  • Peso ………………………………… kg 216

I numeri del Valiant 685 Classic

  • Lunghezza ft …………………………………… m 6,62
  • Larghezza ………………………………………… m 2,70
  • Diametro tubolari …………………………… m 0,50-0,61
  • Comparti ………………………………………… 5
  • Dislocamento (senza motore) ………… kg 990
  • Motorizzazione max ……………………… cv 200
  • Serbatoio carburante …………………… l 200
  • Serbaioio acqua …………………………… l 45
  • Portata persone …………………………… 13
  • Omologazione CE ………………………… C

Prestazioni

  • 600 giri ………………… 2,5 nodi ………… 2,0 l/h ……… 54 db
  • 1000 giri ……………… 4,0 nodi ………… 3,4 l/h ……… 59 db
  • 1500 giri ……………… 6,0 nodi ………… 6,4 l/h ……… 64 db
  • 2000 giri ……………… 8,0 nodi ………… 10 l/h ……… 68 db
  • 2500 giri ……………… 13 nodi ………… 13 l/h ……… 74 db
  • 3000 giri ……………… 17 nodi ………… 15 l/h ……… 76 db
  • 3500 giri ……………… 23 nodi ………… 21 l/h ……… 77 db
  • 4000 giri ……………… 27 nodi ………… 28 l/h ……… 78 db
  • 4500 giri ……………… 31 nodi ………… 37 l/h ……… 79 db
  • 5000 giri ……………… 34 nodi ………… 48 l/h ……… 80 db
  • 5500 giri ……………… 39 nodi ………… 66 l/h ……… 81 db
  • 5800 giri ……………… 41 nodi ………… 69 l/h ……… 82 db

Condizioni della prova

  • Lago leggermente mosso, carena pulita, carburante 90 l, equipaggio 2 persone

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.