Ecco il Suzuki Fishing Team 2019, la squadra di pesca “armata” Suzuki

Il Suzuki Fishing Team quest’anno fa le cose ancora più in grande.

Per il 2019 Suzuki Marine ha ampliato lo scenario di proposte e di soluzioni per andare a pesca, che si tratti di imbarcazioni in vetroresina o di gommoni, e ha incrementato anche il numero di testimonial.

Guarda la gara di debutto del Suzuki Fishing Team: The Big Red 2018

Il tutto lo ha presentato a febbraio scorso al Pescare Show di Vicenza, dove sono stati esposti anche i fuoribordo del brand giapponese, che ha una gamma tra le più complete e tecnologicamente avanzate.

Nell’ambito pesca, Suzuki ha presentato anche l’Al Custom 19, disegnato da Lou Codega, un fishing boat prodotto dall’omonimo cantiere, presentato con un Suzuki DF115A. Altra importante presenza quella del Dellapasqua DC Seven, un’imbarcazione studiata dal cantiere romagnolo proprio per la pesca sportiva e l’anno scorso esordiente non solo in fiera, ma anche in alcune gare come componente del Suzuki Fishing Team. Restando in tema scafi rigidi, c’è anche il nuovo Tuccoli T280 che debutta nel mondo dei fuoribordo una coppia di fuoribordo Suzuki DF300AP. Testimonial Tuccoli/Suzuki allo stand è stato Marco Volpi, un campione che quest’anno è stato eletto miglior agonista italiano con l’Amo d’Oro e con un palmares da invidia con ben 58 titoli nazionali e mondiali (individuali e a squadre).

Leggi la nostra prova del Tuccoli T280 entrofuoribordo

E passiamo ai gommoni. Anche in questo caso si sono viste tante cose, a cominciare dai due Focchi, ossia il 620 Pro Fish con a poppa un Suzuki DF100B e il più grande 730 Pro Fish del Team Demolition Tuna di Alessio Smerilli, testimonial Suzuki e specialista in spinning d’altura. Il mezzo è allestito in consolle con il nuovo Lowrance HDS Live, mentre a poppa spicca il Suzuki DF300AP. Immancabile poi la presenza di un Marshall in versione fishing: il blasonato marchio, tornato in auge proprio grazie a Suzuki, ha esposto il modello M4, un gommone di 6,65 metri customizzato per Davide Acone, altro testimonial Suzuki di fama internazionale. Il mezzo, attrezzato per la traina d’altura, è motorizzabile con fuoribordo Suzuki da 140, 150 e 200 cv. Anche in questo caso elettronica Lowrance HDS Live, autopilota, radar 3G e autopilota.

Leggi la nostra prova del Marshall M4 con il Suzuki DF150AP

Sempre tra i gommoni, grande ritorno per il Master 775 Fishing, diventato famoso per il modello usato da Matteo Catelani (il Mago) e ora ulteriormente migliorato in alcuni particolari. La versione esposta nello stand Suzuki propone una colorazione nera, un Suzuki DF300AP a poppa, ma soprattutto una panca poppiera che si ribalta e nuove vasche per pescato e vivo. Infine l’Alumar 2.0 del cantiere Piranhascraft di Padova, motorizzato con un Suzuki DF350A e arricchito dall’elettronica Humminbird. È stato studiato per il fisherman pro Alex Zanni del Team Canocia, nonché testimonial Suzuki.

Il concorso #iopescosuzuki

Ma la grande novità che Suzuki Marine si è inventata per quest’edizione del Pescare Show è un concorso che consente al vincitore di trascorrere una giornata a pesca con uno dei campioni del Suzuki Fishing Team. Il concorso si chiama #iopescosuzuki e per partecipare basta inviare dei video che non superino il minuto di durata parlando di Suzuki Marine e ricordandosi di aggiungere gli hashtag obbligatori #iopescosuzuki #suzukimarine e #suzukifishingteam. Il premio è andato al più virale.

Finito? Macché! Infatti ciò che non è era visibile allo stand Suzuki lo è stato in altri stand. Per esempio, presso lo stand di Seagame, c’era il nuovo 250 Extreme all’esordio e costruito in collaborazione con Matteo Dicarlo, testimonial Suzuki/Seagame; motorizzato con un potente Suzuki DF350A ha in consolle l’eco Lowrance HDS Live. Altro Seagame motorizzato Suzuki, in questo caso un DF150AP, sarà il 200 Starfish di Lorenzo Muso (altro testimonial Suzuki), esposto allo stand della Humminbird. Presso Furuno invece era visibile l’Al Custom AL30 “Jack Sparrow” di Davide Serafini, professionista che opera in Adriatico, motorizzato con un DF350A, mentre presso lo stand Lowrance ci sarà Alessandro Villari, ennesimo testimonial Suzuki, con il suo Triton TRZ 189 motorizzato DF200. Da Sunrise era poi possibile conoscere Mirco Eusebi, CT della Nazionale Italia di Pesca e il suo Focchi 730 Pro Fish in versione inedita.

Infine, in veste di guest star, presso lo stand Suzuki c’era sia Riccardo Fanelli, noto nel giornalismo da pesca nonché rinomato angler, che Marco Valerio Alessandrini il quale, oltre a essere con il suo Idefix uno dei componenti il Suzuki Fishing Team, è anche noto per la sua scuola di cucina di pesce PelagiChef. Chiudono la carrellata altri due marchi che sposano il progetto Suzuki Fishing Team. Sono il cantiere Ceccherini con il suo Maestrale 19 motorizzato con Suzuki DF40 e i Cantieri di Nord Est con due natanti: lo Sfriso 5000 motorizzato Suzuki DF40 e lo Sfriso 8300 con a poppa un DF200A.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.