Sua maestà è lunga 37 metri: da Gulf Craft ecco il Majesty 120

Majesty Yachts ha lanciato al Monaco Yacht Shows il Majesty 120. Un’altro traguardo per la casa madre Gulf Craft, il più grande costruttore navale del Medio Oriente e il settimo del mondo.

Gulf Craft ha sfruttato il palcosenico del lussuoso salone monegasco per presentare un nuovo modello, costruito dall’azienda controllata Majesty Yachts. Il nuovo Majesty 120 è un superyacht sviluppato su tre ponti, e sarà il primo modello Majesty dotato di servizi di bordo al 100% elettrici (più avanti ve lo spieghiamo). Gli uffici di Gulf Craft sono responsabili dell’architettura navale e del design esterno, mentre lo studio italiano Cristiano Gatto Design Team si è occupato degli interni.

Minimalismo silenzioso

Con i suoi 37 metri, il nuovo arrivato arricchisce la cosiddetta Superyacht Collection di Majesty Yachts. Durante la conferenza stampa di presentazione Mohammed Hussein Alshaali, presidente esecutivo del gruppo Gulf Craft, ha annunciato che il primo scafo è in costruzione, con completamento previsto per marzo 2020.
Secondo Alshaali inoltre, il nuovo Majesty 120 è ideale per i mercati europei e americani. Noi proviamo a scoprire in che senso.

Lo yacht misura 37 metri di lunghezza e 8,10 metri di larghezza, con un pescaggio di due metri. Majesty 120 è costruito utilizzando materiali compositi, in particolare vetroresina e fibra di carbonio.
Le linee piuttosto aggressive, come detto opera dello studio di progettazione interno di Gulf Craft, caratterizzano il nuovo modello, mentre il family feeling è data dalle finestrature laterali con una forma tipica di Majesty Yachts. L’ampio uso di vetro collega gli spazi interni con l’esterno, aiutato da una falchetta bassa compendiata dai protettivi tientibene trasparenti. Il 120 può ospitare fino a 11 ospiti in cinque cabine, con un layout asimmetrico, più sette persone di equipaggio.

Tra le caratteristiche peculiari di Majesty 120 citiamo una vasca idromassaggio sul flybridge e un’area beach club ibrida: ibrida perché è convertibile in garage per il tender. Sul ponte inferiore, una parte dell’area dedicata alla cabina VIP può essere trasformata in un ampio salone. Secondo quanto afferma Gulf Craft, il nuovo Majesty 120 avrebbe una superficie di aree sociali esterne superiore del 30% ad altri yacht della sua categoria.

Da Gulf Craft ecco il Majesty 135

Le decisioni relative all’interior design prevedevano uno yacht minimalista, per soddisfare i gusti internazionali: il lavoro è stato affidato al designer Cristiano Gatto, che aveva già lavorato con il Cantiere sui progetti di Majesty 175 e Majesty 140, e che sul nuovo 120 ha creato un design dal gusto moderno e anzi contemporaneo.

Un’altra peculiarità, in questo caso tecnica, riguarda gli impianti di bordo.
Il 120 è il primo Majesty Yacht ad essere alimentato in maniera completamente elettrica: in altre parole, non ci sono sistemi idraulici a bordo. L’obiettivo era quello di creare un ambiente privo di rumori e un processo di costruzione più efficiente, che dovrebbe portare a una affidabilità superiore. Nessun tubo con olio ad alta pressione attraversa lo yacht, mentre tutto viene sempre monitorato dai quadri principali, il che significa più comfort per gli ospiti e meno lavoro per l’equipaggio.

La costruzione del primo esemplare di Majesty 120 è iniziata a marzo 2019 e sarà completata entro marzo 2020.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.