Silent 62 Tri-Deck, un nuovo catamarano elettrico che usa il sole per girare il mondo

Il costruttore austriaco Silent Yachts ha lanciato un nuovo modello basato sul popolare 60: è il Silent 62 Tri-Deck che aggiunge il flybridge. Un’unità è già stata venduta a un cliente europeo e due negli Stati Uniti.

Ecco un altro avanzamento sulla strada della nautica sostenibile, sia per il settore in generale sia per il cantiere Silent Yachts.

Il costruttore ha infatti presentato un catamarano elettrico solare a tre ponti per 18 metri, su cui abbondano spazio e tecnologia: è il Silent 62 Tri-Deck.

Novità anche sul fronte delle risorse umane, dove arriva fresca la nomina come consulente di un ex top manager del mondo dell’auto. Ma andiamo con ordine.

Tre ponti, tre layout e molte altre scelte per il Silent 62 Tri-Deck

Rispetto al 60 da cui deriva, il 62 Tri-Deck ha un ponte in più che costituisce il flybridge, e ciò permette di aggiungere 50 mq di spazio per gli ospiti. Ma non solo, perché per questo grande spazio sono disponibili tre diverse opzioni di layout: open sky lounge, closed sky lounge o owner’s suite.

silent 62 tri deck vw catamarano elettrico jost

La versione open sky lounge offre un fly deck aperto con bar e cucina, un tavolo da pranzo e sedute per 10-12 persone, vari divani e aree lounge, oltre a una postazione di pilotaggio all’aperto.

Come dice il nome, il closed sky lounge prevede invece un ponte chiuso (da 18 mq) attrezzato con bar, seconda cucina e tavolo da pranzo, con una vista privilegiata a 360° sull’orizzonte. A poppa dello sky-lounge si trova una terrazza di 32 mq con divani e zone relax.

Infine, la versione owner’s suite sfoggia la stessa divisione della precedente, ma con una cabina armatoriale di 18 mq con bagno privato e una terrazza privata a poppa.

silent 62 tri deck vw catamarano elettrico jost

Gli scafi del Silent 62 Tri-Deck denotano una linea di galleggiamento molto lunga rispetto alle dimensioni complessive e una prua dal taglio rovesciato.

Una piattaforma di poppa idraulica opzionale può ospitare un tender fino a 4,2 m, ma sul ponte superiore possono essere sistemati anche i water toys, Sup, kayak ed e-bike.

Per quanto riguarda il layout interno, sono possibili diverse configurazioni, che vanno da tre a sei cabine nella parte inferiore e addirittura un massimo di sei bagni, tutti con doccia separata.

Come si conviene a un catamarano, c’è poi un enorme salone sul ponte principale e ampi spazi esterni a poppa e prua: in numeri, il salone misura 50 mq e il ponte principale esterno poco meno di 70. Volendo, una ulteriore zona giorno sul ponte inferiore occupa fino a 62 mq.

silent 62 tri deck vw catamarano elettrico jost

Tanta autonomia regalata anche dal sole

Il Silent 62 Tri-Deck promette capacità di crociera e autonomia oceaniche: può navigare infatti fino a 100 miglia al giorno, per settimane, mentre allo stesso tempo la progettazione dei componenti consente di alimentare tutti i sistemi di bordo senza la necessità di accendere il generatore.

Quest’ultimo viene utilizzato solo per ricaricare le batterie nei rari casi in cui è necessario spostarsi a velocità elevate, per periodi di tempo prolungati o quando le condizioni meteorologiche sono sfavorevoli per diversi giorni.

silent 62 tri deck vw catamarano elettrico jost

Ovviamente il sistema propulsivo è la parte fondamentale del Silent 62 Tri-Deck ed è lo stesso powertrain del Silent 60, alimentato da 42 pannelli solari.

Lo yacht utilizza la propulsione elettrica per una autonomia virtualmente illimitata, senza emettere rumore o fumo e con vibrazioni minime. Per questo motivo, il cantiere afferma che i costi operativi possono essere sostanzialmente inferiori rispetto a yacht a motore con sistemi di propulsione tradizionali.

Inoltre, il pescaggio del Silent 62 Tri-Deck è di poco inferiore a un metro, il che gli consente di raggiungere baie meno profonde, tipiche in aree come i Caraibi e il sud-est asiatico.

Un nuovo manager di lunga esperienza nel campo dell’elettrificazione

Silent Yachts ha nominato Michael Jost, l’ex top manager (era strategy leader) del Volkswagen Group come membro dell’Advisory Board.

silent 62 tri deck vw catamarano elettrico jost

Durante il suo incarico alla VW, Jost è stato la figura chiave nello sviluppo dell’ampio piano di elettrificazione del gruppo.

L’esclusiva piattaforma elettrica MEB è uno dei suoi progetti di maggior successo, e non è un caso che venga anche adottata sugli yacht Silent.


Leggi anche: Il prossimo catamarano elettrico Silent Yachts avrà design e tecnologia da automobile


In aggiunta, Silent Yachts ha creato una joint venture con Jost Group che avrà sede in Croazia. Di fatto, la società di Michael Jost avrà a disposizione un nuovo Silent 62 Tri-Deck come yacht dimostrativo dall’inizio del prossimo anno.

I numeri del Silent 62 Tri-Deck

Lunghezza f.t.
19,0 m

Baglio
8,99 m

Pescaggio
0,93 m

Dislocamento leggero
30 ton

Riserva acqua dolce
2 x 500 l

Acque nere
2 x 1000 l

Riserva carburante
2 x 950 l

Pannelli solari
17 kWp

Certificazione CE
A

Prezzo base
2.427 mil. euro


Esplora il Silent 62 Tri-Deck sul sito del costruttore


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.