Olanda nuova serrata, ma light. E il Mets 2021 è confermato: apre dal 16 al 18 novembre

Il preannunciato lockdown in Olanda ci sarà e durerà tre settimane a partire da sabato 13 novembre 2021, ma sarà in una versione più leggera, al punto che il Mets 2021 ad Amsterdam si potrà tenere come era previsto.

Doppia conferma per il Mest 2021 dopo lo spettro dell’annullamento ipotizzato negli ultimi due giorni.

Il premier olandese Mark Rutte nella conferenza stampa del 12 novembre ha confermato il lokdown con regole che lasciano spazio a una manifestazione business-to-business di poter procedere secondo i suoi programmi.

Contemporaneamente, Niels Klarenbeek, direttore del Metstrade, ha diramato un comunicato in cui conferma l’apertura della più importante fiera al mondo sugli accessori e gli impianti.

Ecco le parole del direttore: “Il Mest 2021 è pronto per partire! Le nostre porte si apriranno in sicurezza il 16 novembre. La nuova serie di misure anti Covid-19 annunciate stasera dal governo olandese ha un impatto limitato per gli eventi B2B come il nostro che si sta per svolgere presso il RAI Amsterdam. Il nostro protocollo Rai Covid-19 per gli eventi garantisce che il Metstrade 2021 possa svolgersi in modo sicuro e responsabile“.

Resta ora da capire come gli operatori recepiranno l’apertura della fiera nonostante il contesto non sia granché invitante dal punto di vista della permanenza ad Amsterdam, ma il direttore del Mets ha già detto che domani (sabato 13) fornirà tutti i dettagli sugli sviluppi della manifestazione.


Segue articolo pubblicato il 12 novembre alle 12.04

Stasera alle 18.00 è prevista la conferenza stampa del premier olandese, Mark Rutte, in cui si saprà se l’Olanda entrerà in un lockdown parziale, nel qual caso, la naturale conseguenza sarà la cancellazione del Mets 2021, la più importante fiera degli accessori che si tiene annualmente ad Amsterdam.

Le prime informazioni su una probabile nuova serrata in Olanda sono state diffuse dall’emittente televisiva locale Nos, poi riprese qui in Italia dalle agenzie di stampa, da cui si apprende che un pool di esperti ha chiesto al premier Mark Rutte di prendere misure restrittive a causa dell’impennata dei contagi di Covid in Olanda.

Panoramica su una delle edizioni passate del Mets 2021.

Dunque l’esecutivo è ora al lavoro per decidere se le condizioni impongano effettivamente una chiusura parziale del Paese ed esprimerà la propria posizione nella conferenza stampa prevista per oggi alle 18.00.

In caso di una nuova serrata l’effetto sarà immediato, quindi a partire da sabato 13 novembre.

Non sarà un lockdown duro, bensì parziale, ma tanto basta per far cadere la scure della cancellazione sul Mets 2021 di Amsterdam (sarebbe la seconda) a tre giorni dall’apertura, che è programmata per il 16 novembre.


Qui il nostro articolo di cancellazione del Mets 2020


Ciononostante, anche nella peggiore delle ipotesi, uno spiraglio di “salvataggio” potrebbe rimanere, perché le previsioni parlando di una serrata di due settimane, per cui se le condizioni organizzative lo permettessero, potrebbe magari essere preso in considerazione uno slittamento del Mets 2021 e non la cancellazione.

La situazione olandese riguardo al Covid resta comunque per ora molto preoccupante. A oggi sono ben oltre 16.000 i nuovi casi giornalieri di contagio, una quota addirittura superiore rispetto ai casi registrati nei tempi più bui dell’inizio della pandemia quando, inconsapevoli della circolazione del virus, nessuno adottava le protezioni. L’ultimo record di contagi giornalieri era di 12.997 persone.

Il braccio di ferro fra fiere e Covid oltre il Mets 2021

Oltre al Mets 2021 le cronache annoverano già diversi casi di cancellazione di fiere a ridosso dell’apertura a causa della recrudescenza del virus.

Panoramica di Cannes con vista sul Vieux Port (al centro) e su Port Canto (a sinistra), dove si tiene il Cannes Yachting Festival.

È stato il caso del Cannes Yachting Festival e del Southampton Boat Show 2020, ma anche del Boot 2021 di Düsseldorf, organizzati sulla scia delle riaperture in primavera e poi annullati pochi giorni prima per le nuove impennate del virus che hanno portato a ulteriori lockdown.


Qui il nostro articolo che annunciava la cancellazione del Cannes Yachting Festival


L’unica fiera che è riuscita a svolgersi regolarmente nel 2020 è stata il Salone Nautico di Genova, che ha avuto la buona sorte di capitare nel periodo in cui il governo italiano stava ancora decidendo sul da farsi, cosa che di lì a poco ha fatto, introducendo poi nuove limitazioni al Paese.

Il SaloneNautico Internationale di Genova.

In ogni caso, già fin dall’inizio il Mets 2021 partiva come un’edizione “dimezzata”, poiché non era prevista la partecipazione degli esponenti americani e asiatici a causa delle lunghe quarantene a cui si sarebbero dovuti sottoporre al rientro nei propri Paesi, ma comunque era un’edizione molto attesa dagli operatori presenti, perché il Mets è la più importante piazza di scambio fra le aziende ed è teatro di presentazione delle novità del settore.

Al Mets di Amsterdam, infatti, convergono operatori da tutto il mondo per incontrare dealer, produttori, progettisti e commercianti di vario genere per presentare e conoscere tutti i prodotti e le ultime novità in fatto di accessori e impianti utili per migliorare il comfort delle barche e la sicurezza in navigazione.


Scopri tutto sulla fiera mondiale degli accessori e dell’impiantistica nel sito ufficiale del Metstrade


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.