Anteprima 2017: i quattro moschettieri Jeanneau Moteur

Sono quattro le novità della gamma Jeanneau Moteur presentate in anteprima a Cannes: Leader 30, i due Merry Fisher 895 e 795 Marlin e il Cap Camarat 6.5 BR.

La gamma di Jeanneau Moteur, come lo stesso cantiere francese individua i suoi modelli a motore, si arricchisce di quattro nuovi modelli inseriti nelle classiche gamme. Palcoscenico della presentazione sarà come tradizione quello del Cannes Yachting Festival.

Jeanneau Moteur_Merry-Fisher-895_Cannes

Jeanneau Moteur su tutti i fronti

Quattro novità equamente distribuite su tutta l’offerta di Jeanneau Moteur, sono la conferma che il cantiere francese crede sempre di più nella nautica a motore e sviluppa le sue offerte a 360° su tutti i fronti. Non fosse altro per dimensioni, ad avere la precedenza nella presentazione è il Leader 30 (nella foto di apertura), che diventa il modello di accesso nella gamma degli express cruiser, proponendosi subito come uno dei piccoli yacht (quindi senza immatricolazione in Italia) più interessanti del mercato, grazie anche al lavoro congiunto di due grandi firme del design nautico Michael Peters per la carena e Camillo Garroni per coperta e interni. La motorizzazione sarà entrofuoribordo Volvo Penta o MerCruiser, mono o bimotore. All’ampio pozzetto si contrappongono degli interni altrettanto curati con una cabina a centro barca, dinette trasformabile in una seconda cuccetta doppia a prua, mobile cucina a sinistra e locale toilette a dritta.

Un’abitabilità non molto inferiore è offerta dal Merry Fisher 895 (nella foto sopra), che ha da tempo abbandonato la sua connotazione di barca per gli appassionati di pesca, per diventare un bel cabinato da usare tutto l’anno, grazie alla tuga pronunciata che qui ha guadagnato ulteriore profilatura a tutto vantaggio del giudizio estetico. Nove metri di lunghezza fuori tutto con sei posti letto grazie all’ampia possibilità di alternative nell’allestimento. La motorizzazione di questo nuovo modello di Jeanneau Moteur è fuoribordo, mono o bimotore, fino a un massimo di 2×200 cv, mentre la portata è di 10 persone.

Più legato invece alla tradizione dei fisherman è il Merry Fisher 795 Marlin che, con la soluzione walkaround, piacerà soprattutto agli appassionati di pesca duri e puri, anche se le soluzioni di allestimento del pozzetto non lo faranno disdegnare pure alle famiglie. 7,93 m la lunghezza fuori tutto che permette di allestire anche due cuccette, mentre la motorizzazione è monomotore fuoribordo fino a 200 cv.

Jeanneau Moteur_Cap-Camarat-6.5-BR_Cannes

Debutto infine nel mondo dei bowrider di Jeanneau Moteur con il Cap Camarat 6.5 BR. Il modello che mancava si potrebbe dire e infatti sarà presto raggiunto anche dal 5.5 BR programmato per il Salone di Parigi 2017. Una tipologia di barca che si sta affermando anche in Europa e quindi è giusto che il cantiere francese, che si è già distinto per declinare i suoi Cap Camarat negli allestimenti CC (center consolle), DC e WA (walkaround) lo aggiunga a questa davvero completa offerta. Motorizzazione rigorosamente fuoribordo fino a un massimo di 200 cv.

Vai a leggere le nostre prove dei Jeanneau Moteur: Leader 36 Sportop, Merry Fisher 695 a Cap Camarat 7.5 WA.

 

Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2020 BoatMag. All Rights Reserved.