Salvatore Ranieri di Ranieri International: “tre nuovi Cayman per continuare a crescere”

Anteprima 2020 a Soverato: Salvatore Ranieri ha presentato tre nuovi gommoni e i piani di sviluppo di Ranieri International.

“Da production oriented a marketing oriented” dietro a questo slogan, per la verità un po’ criptico, c’è tutta la strategia di Ranieri International. A presentarla è Salvatore Ranieri che, con il fratello Antonio e il padre Pietro, ha dato vita a questo cantiere e ne ha segnato il successo. Ma non è tutto, a evidenziare la volontà di guardare sempre avanti, alla conferenza stampa indetta in collaborazione con Suzuki Marine, Simrad e Ultraflex, è seguita la prova in anteprima delle tre novità 2020, tre nuovi gommoni Cayman… ma andiamo con ordine.

La festa dei 50 anni di Ranieri International

Un piano strategico triennale

“Alla base del piano strategico triennale – ha spiegato Salvatore Ranieri – è stato posto un obiettivo molto ambizioso: trasformare la Ranieri International da azienda production oriented, cioè che poneva al centro la produzione e il rapporto qualità/prezzo, ad azienda marketing oriented, un’azienda cioè che crea valore. Questo processo di trasformazione sarà possibile attraverso investimenti legati allo sviluppo dei prodotti, quindi tecnologie all’avanguardia anche nei processi produttivi, e una ancora più alta immagine e percezione del brand per puntare sempre di più ai mercati internazionali. In coerenza con questi obiettivi puntiamo a uno sviluppo in armonia con la storia della nostra azienda, caratterizzata dall’impegno diretto della famiglia, dalla localizzazione in Italia delle unità produttive e dal costante miglioramento tecnico e stilistico dei prodotti”.

Guarda qui la nostra prova del Cayman 38.0 Executive

“Già in questa prima fase possiamo riscontrare importanti risultati – prosegue Salvatore Ranieri -. L’aumento del fatturato del 7% (a luglio 2019), la crescita sui mercati internazionali, l’incremento della capacità produttiva grazie anche a un miglioramento dei processi produttivi. Per la stagione 2018/19 ad oggi c’è stato un incremento di produzione di barche del +3% per un totale di 475 unità e un incremento del +5% dei gommoni per un totale di 390 unità. I risultati in termini di fatturato sono stati determinati in larga parte dal successo del Cayman 38.0, del quale sono stati prodotti 13 esemplari, con una media di oltre una unità al mese. Ma un ottimo riscontro ha avuto anche la nuova Next 220, ma più in generale tutta la gamma Next. In particolare, sempre in termini di fatturato, abbiamo raggiunto un ottimo equilibrio nella ripartizione delle vendite a livello mondiale: oggi l’Italia “pesa” per il 22%, l’Europa comunitaria per il 45% e il resto del mondo per il 33%. Questo equilibrio ci garantisce una maggiore flessibilità nelle eventuali difficoltà, o opportunità, che ciclicamente si manifestano nelle diverse aree del mondo”.

Qui trovi la nostra prova del Next 220

“Un particolare impegno è stato profuso su due fronti: l’espansione sui mercati internazionali e l’incremento della capacità produttiva – conclude Salvatore Ranieri -. Per il primo ci siamo concentrati con particolare attenzione sui mercati orientali, dove il brand era già presente da qualche anno e dove adesso ha ben consolidato la sua presenza tanto da assorbire circa il 18% della produzione complessiva del cantiere. Inoltre, l’apertura del mercato statunitense è finalmente realtà, un sogno inseguito con grande determinazione e finalmente realizzato. La nascita della Ranieri International of America, con sede e uffici in Florida, e la partecipazione alle prime fiere USA ha già prodotto la vendita delle due ammiraglie del cantiere (Next 370 e Cayman 38.0) esposte, oltre a qualche ordine in portafoglio, mentre il grande interesse suscitato nel pubblico statunitense lascia ben sperare per il futuro. L’incremento della capacità produttiva e il miglioramento dei processi produttivi si è invece concretizzato in 41 mila mq di stabilimenti (dei quali 12 mila mq coperti) grazie all’apertura della struttura dedicata allo stampaggio, all’area stoccaggio di 12 mila mq e a una nuova area coperta di 3 mila mq per l’ampliamento della struttura produttiva. Il tutto qui a Soverato”.

Guarda la nostra anteprima del Cayman 35.0 Executive e del Cayman 27.0 Sport Touring

Ecco le tre novità, le prime foto

In attesa dei test che pubblicheremo presto, per conoscere quasi tutto dei due nuovi Cayman 35.0 Executive e Cayman 27.0 Sport Touring si possono ammirare le prime immagini in navigazione che corredano la gallery fotografica di questo articolo e leggere quanto pubblicato in anteprima con i primi rendering. Quindi concentriamo la nostra attenzione sul Cayman One Luxury Tender che è stata la vera sorpresa dell’evento stampa. È un tender molto ben rifinito, della lunghezza di 3,60 m per 1,90 di larghezza, in grado di ospitare fino a sei passeggeri. Il peso è di 250 kg e la motorizzazione massima è di 60 cv, ma crediamo che già un 20 cv sia più che sufficiente. Molto curata l’estetica, con il layout della coperta che ricalca la conformazione classica di questi tender; il tutto è eseguito con grande cura da Ranieri International che anche nell’ambito dei gommoni può essere ormai considerato un cantiere di riferimento.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.